Keller, si chiude !

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Keller, si chiude !

Messaggio  Admin il Ven Lug 02, 2010 3:53 pm

E’ un altro duro colpo per le attività produttive in Sicilia, un colpo che produrrà negativi effetti socio-economici, quello comunicato lo scorso 30 giugno 2010,  continua quì  Arrow  Arrow  Arrow  http://www.a-f-s.it/index_file/keller.htm


Ultima modifica di Admin il Ven Apr 10, 2015 9:54 pm, modificato 1 volta

_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Keller, si chiude !

Messaggio  Ferryboat il Ven Lug 02, 2010 8:40 pm

brutta notizia.. Twisted Evil
avatar
Ferryboat
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 15.05.09

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Situazione Keller (Sardegna)

Messaggio  Admin il Gio Set 08, 2011 5:14 pm

Sul Blog del nostro amico Andrea Costa (vedi pagina dei link del nostro sito) leggo notizie sempre più allarmanti sulla situazione dello stabilimento Keller di Villacidro, in Sardegna.

Sembra, addirittura, che le Ferrovie dello Stato abbiano recentemente revocato all'azienda sarda commesse per 25 milioni di euro e chiesto ulteriori 10 milioni di euro per penali derivanti da varie inadempienze contrattuali.

Insomma per la realtà produttiva sarda sembra profilarsi la strada dei "libri in tribunale", conseguentemente gli ormai sporadici viaggi dei traghetti ferroviari da e per la Sardegna saranno sempre più rari. Crying or Very sad Evil or Very Mad


_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Keller, “manifestazione d’interesse” dalla Škoda

Messaggio  Admin il Mer Ott 05, 2011 12:31 pm

Questo il comunicato stampa integrale diramato dalla Keller.

Con l’impegno siglato a Praga in data 30 settembre 2011 in forma di “manifestazione d’interesse” dalla Škoda Transportation a.s. nei confronti della Keller Elettromeccanica S.p.A., sotto l’egida della finanziaria regionale della Sardegna SFIRS S.p.A., si darà il via al più importante investimento estero diretto in Sardegna degli ultimi dieci anni.

Al tavolo, che ha riunito il presidente della Škoda Tomáš Krsek, il direttore generale della Keller Marco Serpi ed il delegato della SFIRS Massimo Concas, si è discussa e definita l’architettura industriale, commerciale, giuridica, economica e finanziaria per un “nuovo inizio” dell’azienda di Villacidro. La multinazionale della Repubblica Ceca punta ad affittare il ramo d’azienda sardo di Keller per un periodo di circa due anni, con un opzione di acquisto che sarà esercitata se la nuova società raggiungerà un buon livello sui risultati commerciali, industriali ed economico/finanziari.

Questo risultato, che rappresenta un passo importante oltre che una vera e propria svolta per il futuro dell’azienda avente sede in Sardegna, nasce da un approfondito esame condotto nel corso degli ultimi mesi dagli esperti di Škoda, sulla struttura industriale, commerciale ed organizzativa della società, nonché sul suo portafoglio commesse: si tratta di contratti di significativo valore, conseguiti da Keller in Italia, nel Nord Africa e nel Vicino Oriente grazie ad alcuni elementi che ancora oggi rendono la società più competitiva di altri costruttori attivi nel comparto. In particolare: tecnologie migliori, forte aggressività commerciale oltre che una forza lavoro di grande livello.

«La società, in perfetto coordinamento con la SFIRS, aveva già considerato e predisposto questa operazione nell’ambito del proprio piano industriale e, anche alla luce dei recenti avvenimenti, ha solo accelerato un percorso che era stato individuato e deciso oramai da tempo. Questa di oggi è la risposta concreta che l’azienda, la sua forza lavoro, il suo management e soprattutto il suo know-how ed i suoi conti sono sani, tanto da essere riusciti a passare, in modo più che positivo, il vaglio selettivo di una due diligence durata oltre otto mesi e condotta da una multinazionale del calibro di Škoda Transportation a.s.», dichiara il direttore generale della Keller, Marco Serpi, che aggiunge: «Adesso ci sarà tanto lavoro da fare per perfezionare in tempi rapidissimi l’accordo raggiunto e renderlo pienamente operativo».

«L’entrata di Škoda in Sardegna rappresenta un’opportunità di crescita e di rilancio fondamentale per il comparto industriale isolano», afferma Gianfranco Borghini, presidente della società, che sottolinea anche il significato strategico dell’operazione industriale avviata: «Oggi Škoda è una multinazionale leader nel comparto della produzione di materiale rotabile a trazione elettrica, composta da sei principali società, con stabilimenti attivi nella Repubblica Ceca, in Ungheria ed in Russia. La partnership con Keller rappresenta lo snodo per l’ingresso di Škoda nel mondo occidentale, con particolare riferimento al mercato del bacino del Mediterraneo, che poi si apre ai mercati del Nord Africa e del Vicino Oriente, nonché al mercato asiatico in generale».

Soprattutto in questi ultimi mesi, la SFIRS ha sostenuto attivamente il management della Keller nell’opera di coinvolgimento di Škoda nel progetto, per inserire la fabbrica sarda in una strategia industriale nazionale ed internazionale finalizzata al raggiungimento di quattro principali obiettivi: 1) fornire nuova credibilità finanziaria ed economica alla società per attivare con celerità l’esecuzione di tutte le commesse oggi nel suo portafoglio; 2) salvare la fabbrica ed evitare la dissipazione di un patrimonio di competenze industriali, commerciali ed organizzative unico e difficilmente ripetibile; 3) attivare tutte le capacità espansive collegate ad un partner industriale di primaria grandezza, pronto ad accrescere la propria quota di mercato nel settore del materiale rotabile in Italia e all’estero; 4) cogliere l’occasione storica ed economica dei possibili nuovi investimenti in Nord Africa e in Vicino Oriente, verso i quali la Sardegna ha una vocazione geografica naturale.

Per attuare l’impegno firmato a Praga, la Škoda Transportation prevede la creazione di una nuova società in Italia da essa posseduta. Il contratto per l’affitto del ramo d’azienda preciserà quali attivi aziendali e quali risorse tangibili ed intangibili dell’attuale Keller faranno parte del “nuovo inizio” assieme al prezioso bagaglio di risorse umane.

L’impegno che porta all’ingresso di Škoda sarà accompagnato fin da subito da alcuni importanti passaggi societari e di natura economica.

Il futuro di questa comunità industriale sarà deciso nei prossimi giorni in vari tavoli istituzionali sui quali saranno chiamati ad intervenire la SFIRS, gli altri azionisti privati e gli attori sociali interessati per assumere le decisioni che, alla luce di questo importante evento, consentano una rapida ripresa di questa realtà industriale e, quindi, del progressivo assorbimento della forza lavoro ad oggi in larga parte collocata in cassa integrazione.

Fonte: Villacidro.info – 3 ottobre 2011


_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Keller, si chiude !

Messaggio  Admin il Sab Mag 12, 2012 3:45 pm

illacidro, tra un mese si terrà l’udienza a Cagliari per il concordato Sindacati e lavoratori attendono con ansia il responso del magistrato
Rottami in vendita per pagare una parte dei dipendenti

Da costruttori di convogli ferroviari di prima qualità a venditori di ferro vecchio. A questo si è arrivati alla Keller “in liquidazione” per pagare i dipendenti dell’ufficio amministrativo e un’altra esigua parte di personale richiamato dalla cassa integrazione. Le risorse per i loro stipendi, il liquidatore Marco Serpi le ha reperite, grazie al lavoro degli stessi operai, dalla vendita del ferro vecchio accatastato nello stabilimento. Ce n’è tanto, ma non basta certamente per far uscire dal regime assistenziale tutti i 320 dipendenti. Ma c’è anche qualche altro soldino in arrivo sul binario morto delle casse aziendali: l’Ansaldo Breda pagherà a breve un lavoro commissionato. Soldi che il buon liquidatore utilizzerà come ossigeno per tenere l’azienda attaccata alla macchina della vita. In trepidante attesa del pronto soccorso Skoda.(l.on)

Il matrimonio d’affari di Keller Em Srl (in fallimento giudiziale) con Skoda Transporation s’ha da farsi e si farà. Adesso c’è anche la data: il 6 giugno prossimo, salvo imprevisti sempre possibili. Lo celebrerà un giudice civile di Cagliari nell’udienza fissata per deliberare il via libera al concordato preventivo che dovranno stipulare i contraenti dopo che sono state apportate le integrazioni all’accordo richieste dal Tribunale in ordine a specifici rilievi fatti al precedente testo dallo stesso magistrato. L’annuncio dell’ormai imminente “gaudium magnum habemus SK Ferroviaria” (è il nome che prenderà la nuova società italo-ceca), lo ha dato l’altro giorno il liquidatore della Keller, Marco Serpi, già direttore generale dell’azienda, nel corso dell’incontro convocato alla Regione dall’assessore regionale dell’Industria, Alessandra Zedda, con i sindacati. Erano stati i rappresentanti sindacali a chiedere l’ennesimo faccia a faccia per cercare di penetrare la cappa di silenzio calata sull’operazione di affitto (prima) e acquisizione (dopo due anni) del ramo aziendale Keller da parte del colosso del settore trasporti della Repubblica Ceca. «Comprensibile il riserbo e lo slittamento della definizione della complessa trattativa – ha commentato il segretario territoriale della Fiom, Gianluigi Marchionni –, ma eravamo e siamo fortemente preoccupati per la mancata stipula del contratto d’affitto e per l’incertezza della questione trasporti». Proprio quest’ultima rimane uno dei nodi da sciogliere per lo sbarco nell’isola della Skoda, che prima di avventurarsi nell’operazione Keller vuole la garanzia che le carrozze ferroviarie prodotte qui (subito si dovranno costruire quelle 212 della commessa egiziana, per un importo di circa 80 milioni di euro) potranno essere poi trasferite oltre mare (Italia o Africa non cambia niente) con traghetti che svolgano il trasporto ferro-marittimo, tipo quello Golfo Aranci-Civitavecchia soppresso anni fa da Ferrovie dello Stato. L’assessore Zedda ha (ri)assicurato il servizio “on demand” (a richiesta) già attivo, ma alla Skoda non bastano solo le parole.

Fonte: Villacidro.info

_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Keller, si chiude !

Messaggio  freccia del sud il Mar Dic 31, 2013 9:40 am

la keller sarda riparte tramite capitali stranieri, mentre la sicula si avvia alla dismissione....

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
freccia del sud

Data d'iscrizione : 10.01.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Keller, si chiude !

Messaggio  Admin il Gio Lug 17, 2014 7:04 pm

brutte notizie, la Keller è ad un passo dal fallimento

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Keller, si chiude !

Messaggio  Admin il Gio Ott 09, 2014 6:44 pm

saranno chiacchiere da bar Question Question Question

La Regione pronta ad acquisire i capannoni Keller
di Salvo Ricco — 04 Ottobre 2014 (Giornale di Sicilia)

PALERMO. Il governo regionale, attraverso l'Irsap, è pronto ad acquisire il capannoni industriali Keller, la fabbrica di materiale rotabile di Carini, per darlo in uso all'impresa disposta a riattivare il polo ferroviario. La richiesta è contenuta in una lettera inviata al commissario Keller, Nicola Maione, a firma dell'assessore alle Attività produttive, Linda Vancheri, dall'assessore all'Economia, Roberto Agnello, e dal governatore Crocetta.
«Il fermo delle attività industriali, aggravato dalla ipotesi di smembramento dell'AnsaldoBreda - scrivono dal governo - determina enorme preoccupazione. La ipotetica chiusura di queste attività industriali rappresenterebbe ulteriore e insostenibile impoverimento industriale del territorio siciliano, già abbandonato da iniziative industriali di valore strategico». Il governo regionale è intenzionato a «favorire, nella programmazione 2014/2020, l'utilizzo di progetti di sviluppo legati al mercato delle costruzioni ferroviarie».
Tutto ciò, quindi, potrebbe far intravedere un cambio di marcia della politica industriale del governo, che potrebbe agevolare altre realtà produttive in difficoltà, e che aspettano da tempo un intervento risolutivo da parte della Regione.

_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Keller, si chiude !

Messaggio  Ferryboat il Ven Ott 10, 2014 9:42 am

Admin ha scritto:saranno chiacchiere da bar Question Question Question

La Regione pronta ad acquisire i capannoni Keller
di Salvo Ricco — 04 Ottobre 2014 (Giornale di Sicilia)

PALERMO. Il governo regionale, attraverso l'Irsap, è pronto ad acquisire il capannoni industriali Keller, la fabbrica di materiale rotabile di Carini, per darlo in uso all'impresa disposta a riattivare il polo ferroviario. La richiesta è contenuta in una lettera inviata al commissario Keller, Nicola Maione, a firma dell'assessore alle Attività produttive, Linda Vancheri, dall'assessore all'Economia, Roberto Agnello, e dal governatore Crocetta.
«Il fermo delle attività industriali, aggravato dalla ipotesi di smembramento dell'AnsaldoBreda - scrivono dal governo - determina enorme preoccupazione. La ipotetica chiusura di queste attività industriali rappresenterebbe ulteriore e insostenibile impoverimento industriale del territorio siciliano, già abbandonato da iniziative industriali di valore strategico». Il governo regionale è intenzionato a «favorire, nella programmazione 2014/2020, l'utilizzo di progetti di sviluppo legati al mercato delle costruzioni ferroviarie».
Tutto ciò, quindi, potrebbe far intravedere un cambio di marcia della politica industriale del governo, che potrebbe agevolare altre realtà produttive in difficoltà, e che aspettano da tempo un intervento risolutivo da parte della Regione.

Magari!
avatar
Ferryboat
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 15.05.09

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Keller, si chiude !

Messaggio  Gualtiero il Lun Nov 17, 2014 8:09 pm

La Keller è fallita: a rischio anche i 170 lavoratori dello stabilimento di Carini


Il tribunale di Cagliari, sezione fallimenti, ha rigettato la richiesta di amministrazione straordinaria avanzata dalle organizzazioni sindacali di categoria e dal commissario giudiziale Nicola Maione

VILLACIDRO. Muore un'altra grande industria in Sardegna, con ripercussioni anche in Sicilia. La Keller Elettomeccanica di Villacidro, azienda produttrice di carrozze ferroviarie nata agli inizi degli anni Ottanta, con stabilimento primario nel Medio Campidano e secondario a Carini (Palermo), è fallita.
Il tribunale di Cagliari, sezione fallimenti, ha rigettato la richiesta di amministrazione straordinaria avanzata dalle organizzazioni sindacali di categoria e dal commissario  giudiziale Nicola Maione - nominato dallo stesso tribunale perchè relazionasse sullo stato dell'azienda - e ha di fatto  decretato la fine dell'impresa, che conta 287 dipendenti nello stabilimento di Villacidro e 170 in quello di Carini.
La notizia è arrivata in tarda mattinata in via ufficiosa e poi confermata con il deposito in cancelleria del dispositivo della sentenza. Il giudice della sezione fallimenti, Vincenzo Amato, ha ritenuto che manchino i requisiti di legge per la concessione dell'amministrazione straordinaria decretando la fine della Keller, che adesso verrà messa in vendita con procedura fallimentare, anche per singole componenti.
Durissima la reazione a caldo di alcuni sindacalisti presenti questa mattina in tribunale per avere in diretta il verdetto del giudice. «È una decisione gravissima - denunciano - che cancella un'azienda di grande potenzialità e circa 450 posti di lavoro complessivi, più un altro centinaio dell'indotto».
Già prima dell'estate si era creata una situazione negativa. Dai tre liquidatori giudiziali dell'azienda nominati dal Tribunale di Cagliari, era arrivata una fumata nera.
In sintesi, i liquidatori Roberto Dessy (dottore commercialista), Alberto Picciau e Gianraimondo Fodde (avvocati), assistiti dal consulente della procedura Salvatore Pilurzu (anche lui avvocato), avevano messo i paletti ai tentativi di salvataggio dell'azienda sostenendo che non esistevano i requisiti di legge per avviare la procedura dell'amministrazione straordinaria.
Già un'altra volta, nel 1993, l'azienda era stata salvata attraverso l'amministrazione controllata concessa con legge Prodi. Poi l'ulteriore chance con la nomina di un commissario giudiziale, ma tutto invano.
Oggi la tegola per un'azienda incapace di uscire dal tunnel della crisi di liquidità di cassa che l'ha colpita nel 2008 e che ha portato alla fermata della fabbrica nel 2009. Da allora si sono succedute speranze di riapertura con l'interessamento della Skoda Transportation e di altri colossi internazionali - soprattutto indiani - dell'industria ferroviaria, finiti tutti in un nulla di fatto.


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

_____________________________
Lc 24,1-12 : Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Ricorso bocciato, fallimento per la Keller

Messaggio  Admin il Ven Apr 10, 2015 9:50 pm

da L'UNIONE SARDA.it Venerdì 10 aprile 2015 16:41

La Corte d'appello del tribunale di Cagliari, sezione civile, ha emesso il verdetto che sancisce di fatto il fallimento dell'azienda di carrozze ferroviarie, con stabilimento primario a Villacidro e secondario a Carini, in Sicilia.

I giudici di secondo grado hanno respinto il ricorso contro la sentenza di primo grado presentato da 420 lavoratori, organizzazioni sindacali, Ministero dello Sviluppo economico e Regioni Sardegna e Sicilia.

In primo grado i giudici avevano respinto la richiesta di concessione dell'amministrazione straordinaria. La Corte d'appello ha di fatto stabilito che non esistono i requisiti, allo stato della situazione venutasi a creare nel tempo, per cercare una soluzione alla crisi aziendale attraverso l'amministrazione straordinaria da parte di un commissario di nomina ministeriale.

La Keller ha smesso l'attività produttiva da cinque anni per mancanza di liquidità e pesante deficit di cassa ed era finita in liquidazione giudiziale. I tentativi da parte del commissario liquidatore di trovare acquirenti non sono andati in porto e, dopo i vari passaggi procedurali in tribunale, è arrivato adesso l'ultimo atto del fallimento. A Villacidro perdono il posto di lavoro 276 dipendenti, i rimanenti a Carini.

_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Keller, si chiude !

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum