Rosalia

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Guizzo90 il Mar Mag 22, 2012 2:57 pm

massimo214 ha scritto:un altro pezzo di storia dello stretto...
il rimorchiatore qual è

Aegean Pelagos
avatar
Guizzo90

Data d'iscrizione : 24.02.11

http://www.shipsofmessina.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  massimo214 il Mar Mag 22, 2012 3:20 pm

Guizzo90 ha scritto:
massimo214 ha scritto:un altro pezzo di storia dello stretto...
il rimorchiatore qual è

Aegean Pelagos

grazie
avatar
massimo214

Data d'iscrizione : 04.01.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Admin il Mar Mag 22, 2012 3:25 pm

A 40 anni esatti dal suo varo, intorno alle 12,00 del 22 maggio 2012 la nave traghetto Rosalia ha mollato, per l’ultima volta, gli ormeggi che la legavano ad un’invasatura del porto di Messina e, accudita da un paio di rimorchiatori peloritani, è stata agganciata ad un rimorchiatore greco che la condurrà lentamente e silenziosamente alla volta della sua ultima destinazione, un cantiere su una sponda dell’Egeo specializzato nella demolizione dei navigli ormai dismessi.

La partenza della Rosalia, non rilevante soltanto sotto il profilo della cronaca, ha suscitato in me alcune riflessioni.

Quella a cui molti di noi hanno assistito oggi è stata una scena, purtroppo, ormai nota ai cittadini messinesi (interessati, e non, alle vicende “trasportistiche” della Area dello Stretto), che negli ultimi anni hanno visto partire così, dimessamente a rimorchio, verso ignote destinazioni, le più belle e “famose” navi traghetto. Quei ferryboats (Reggio, San Francesco di Paola, Sibari, Mongibello, Secondo Aspromonte, Messina, Agata, Pace, erano questi i loro nomi e molti ancora le ricordano e le rimpiangono, per non parlare della Cariddi ancora ferma ad aspettare che qualcuno ottemperi alle ordinanze di rimozione della Capitaneria di Porto, sic !) che negli anni ’70 ed ’80 hanno garantito all’allora azienda di Stato FS la leadership nei collegamenti marittimi tra le due sponde dello Stretto ed una capacità di trasporto di veicoli ferroviari, autoveicoli e passeggeri senza eguali.

Una leadership oggi svanita le cui cause è troppo semplicistico ricondurre agli effetti della concorrenza da parte dei vettori privati ma che, come più volte denunciato sulle pagine dei quotidiani locali e regionali, affonda le proprie radici in errate scelte gestionali frutto di cronico lassismo ed incapacità di (si potrebbe anche parlare di “palese disinteresse al..”) governo della cosa pubblica in un’ottica di efficienza e profittabilità.

La situazione è sotto gli occhi di tutti, è superfluo spendere troppe parole per commentarla. Basta solo dire che fino a 10/15 anni fa bastava affacciarsi dal belvedere del Sacrario di Cristo Re per contare almeno una decina di navi delle Ferrovie dello Stato in navigazione nelle acque dello Stretto.

Era quella la vera metropolitana del mare!

All’epoca non era necessario informarsi su orari e luoghi di partenza. Bastava andare alla Stazione Marittima e, nel giro di 15/20 minuti, si partiva verso Villa San Giovanni.

Oggi, invece, è tutta un’altra storia, le navi in servizio sono -forse- appena quattro, i tempi d’attesa tra una partenza e l’altra spesso eccessivi, gli orari delle corse sono spesso inaffidabili e non coordinati con quelli dei principali treni in arrivo e/o in partenza da Villa San Givanni e da Messina. Insomma, sembra tutto finalizzato ad allontanare quanta più clientela (parlare di utenza sarebbe un delitto!) dal vettore FS, Bluvia o altro che dir si voglia (la modifica dei marchi e lo spezzatino delle flotte, non illude e non convince più nessuno!).

A poco varranno, senza un reale cambiamento di strategia d’impresa (da inguaribile ottimista mi illudo che il settore navigazione di RFI sia gestibile secondo logiche imprenditoriali, sic !) l’entrata in servizio della Logudoro (nave scippata, con bieca miopia, ai collegamenti con la Sardegna troppo precocemente abbandonati dal vettore pubblico) e della nuova nave traghetto in costruzione presso i Cantieri Apuania di Massa Carrara, alla quale si vorrebbe dare il nome della nostra Città solo per dare un contentino a quella sparuta parte della cittadinanza interessata a mettere in secondo piano, a così nascondere, i reali problemi del comparto navigazione dello Stretto.

La Stazione Marittima che un tempo pullulava di viaggiatori, che un tempo era punto d’incontro e reale Porta della Sicilia, è ormai una cattedrale nel deserto, ricettacolo di persone senza fissa dimora, un luogo ai margini sebbene in pieno centro cittadino (perché il centro di Messina, il luogo attorno al quale Messina è nata e si è sviluppata, a cui Messina deve la propria fama e la propria ricchezza, è il suo porto, mica Piazza Cairoli!), un luogo ormai estraneo al tessuto sociale della città, un luogo dimenticato anche in quelle -rare- occasioni in cui potrebbe tornare ad essere utile (es. Notte della Cultura).

Senza un concreto piano di utilizzo al servizio della cittadinanza di questa bellissima struttura, a nulla sono serviti i lavori di ristrutturazione eseguiti in passato, a nulla serviranno quelli in fase di esecuzione. Sono solo soldi, tanti soldi, spesi male ! Tanto per spendere (sic!).
Idem per la Stazione Centrale, splendida testimonianza, insieme al complesso della Marittima, di quell’architettura futurista e razionalista oggi, in altri luoghi (non certo a Messina, sic!), apprezzata e valorizzata. Un luogo che potrebbe, se realmente aperto alla città, diventare il centro di gravità di numerose iniziative imprenditoriali, sociali e culturali ed, al contempo, fungere da volano per la crescita socio-economica delle sue generazioni, presenti e future.

Ma tutto questo, forse, è sogno!

Tutto questo, forse, non merita neanche di essere considerato.

Meglio lasciare tutto fermo, così com’è,: stazioni vuote, locali abbandonati, vetri rotti, sporcizia ovunque.

Meglio aspettare, senza sapere cosa e chi aspettare. Prima o poi qualcosa accadrà! Bisogna essere fiduciosi! Vedrete che prima o poi ……

Tutte frasi e luoghi comuni, ascoltati troppe volte lungo le vie della città ed ormai insiti, lo dico a malincuore e con rabbia, nel DNA dei messinesi.

Ciao Rosalia Exclamation Exclamation Exclamation


Ultima modifica di Admin il Mar Mag 22, 2012 3:57 pm, modificato 2 volte

_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Ferryboat il Mar Mag 22, 2012 3:52 pm

Admin ha scritto:A 40 anni esatti dal suo varo, intorno alle 12,00 del 22 maggio 2012 la nave traghetto Rosalia ha mollato, per l’ultima volta, gli ormeggi che la legavano ad un’invasatura del porto di Messina e, accudita da un paio di rimorchiatori peloritani, è stata agganciata ad un rimorchiatore greco che la condurrà lentamente e silenziosamente alla volta della sua ultima destinazione, un cantiere su una sponda dell’Egeo specializzato nella demolizione dei navigli ormai dismessi.

La partenza della Rosalia, non rilevante soltanto sotto il profilo della cronaca, ha suscitato in me alcune riflessioni.

Quella a cui molti di noi hanno assistito oggi è stata una scena, purtroppo, ormai nota ai cittadini messinesi (interessati, e non, alle vicende “trasportistiche” della Area dello Stretto), che negli ultimi anni hanno visto partire così, dimessamente a rimorchio, verso ignote destinazioni, le più belle e “famose” navi traghetto. Quei ferryboats (Reggio, San Francesco di Paola, Sibari, Mongibello, Secondo Aspromonte, Messina, Agata, Pace, erano questi i loro nomi e molti ancora le ricordano e le rimpiangono, per non parlare della Cariddi ancora ferma ad aspettare che qualcuno ottemperi alle ordinanze di rimozione della Capitaneria di Porto, sic !) che negli anni ’70 ed ’80 hanno garantito all’allora azienda di Stato FS la leadership nei collegamenti marittimi tra le due sponde dello Stretto ed una capacità di trasporto di veicoli ferroviari, autoveicoli e passeggeri senza eguali.

Una leadership oggi svanita le cui cause è troppo semplicistico ricondurre agli effetti della concorrenza da parte dei vettori privati ma che, come più volte denunciato sulle pagine dei quotidiani locali e regionali, affonda le proprie radici in errate scelte gestionali frutto di cronico lassismo ed incapacità di (si potrebbe anche parlare di “palese disinteresse al..”) governo della cosa pubblica in un’ottica di efficienza e profittabilità.

La situazione è sotto gli occhi di tutti, è superfluo spendere troppe parole per commentarla. Basta solo dire che fino a 10/15 anni fa bastava affacciarsi dal belvedere del Sacrario di Cristo Re per contare almeno una decina di navi delle Ferrovie dello Stato in navigazione nelle acque dello Stretto.

Era quella la vera metropolitana del mare!

All’epoca non era necessario informarsi su orari e luoghi di partenza. Bastava andare alla Stazione Marittima e, nel giro di 15/20 minuti, si partiva verso Villa San Giovanni.

Oggi, invece, è tutta un’altra storia, le navi in servizio sono -forse- appena quattro, i tempi d’attesa tra una partenza e l’altra spesso eccessivi, gli orari delle corse sono spesso inaffidabili e non coordinati con quelli dei principali treni in arrivo e/o in partenza da Villa San Givanni e da Messina. Insomma, sembra tutto finalizzato ad allontanare quanta più clientela (parlare di utenza sarebbe un delitto!) dal vettore FS, Bluvia o altro che dir si voglia (la modifica dei marchi e lo spezzatino delle flotte, non illude e non convince più nessuno!).

A poco varranno, senza un reale cambiamento di strategia d’impresa (da inguaribile ottimista mi illudo che il settore navigazione di RFI sia gestibile secondo logiche imprenditoriali, sic !) l’entrata in servizio della Logudoro (nave scippata, con bieca miopia, ai collegamenti con la Sardegna troppo precocemente abbandonati dal vettore pubblico) e della nuova nave traghetto in costruzione presso i Cantieri Apuania di Massa Carrara, alla quale si vorrebbe dare il nome della nostra Città solo per dare un contentino a quella sparuta parte della cittadinanza interessata a mettere in secondo piano, a così nascondere, i reali problemi del comparto navigazione dello Stretto.

La Stazione Marittima che un tempo pullulava di viaggiatori, che un tempo era punto d’incontro e reale Porta della Sicilia, è ormai una cattedrale nel deserto, ricettacolo di persone senza fissa dimora, un luogo ai margini sebbene in pieno centro cittadino (perché il centro di Messina, il luogo attorno al quale Messina è nata e si è sviluppata, a cui Messina deve la propria fama e la propria ricchezza, è il suo porto, mica Piazza Cairoli!), un luogo ormai estraneo al tessuto sociale della città, un luogo dimenticato anche in quelle -rare- occasioni in cui potrebbe tornare ad essere utile (es. Notte della Cultura).

Senza un concreto piano di utilizzo al servizio della cittadinanza di questa bellissima struttura, a nulla sono serviti i lavori di ristrutturazione eseguiti in passato, a nulla serviranno quelli in fase di esecuzione. Sono solo soldi, tanti soldi, spesi male ! Tanto per spendere (sic!).
Idem per la Stazione Centrale, splendida testimonianza, insieme al complesso della Marittima, di quell’architettura futurista e razionalista oggi, in altri luoghi (non certo a Messina, sic!), apprezzata e valorizzata. Un luogo che potrebbe, se realmente aperto alla città, diventare il centro di gravità di numerose iniziative imprenditoriali, sociali e culturali ed, al contempo, fungere da volano per la crescita socio-economica delle sue generazioni, presenti e future.

Ma tutto questo, forse, è sogno!

Tutto questo, forse, non merita neanche di essere considerato.

Meglio lasciare tutto fermo, così com’è,: stazioni vuote, locali abbandonati, vetri rotti, sporcizia ovunque.

Meglio aspettare, senza sapere cosa e chi aspettare. Prima o poi qualcosa accadrà! Bisogna essere fiduciosi! Vedrete che prima o poi ……

Tutte frasi e luoghi comuni, ascoltati troppe volte lungo le vie della città ed ormai insiti, lo dico a malincuore e con rabbia, nel DNA dei messinesi.

Ciao Rosalia Exclamation Exclamation Exclamation
Hai centrato nel segno!!!
Belle parole Roby!
avatar
Ferryboat
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 15.05.09

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Gualtiero il Mar Mag 22, 2012 4:53 pm

Penso che la sorrellina Iginia..abbia sentito il colpo con un mesto silenzio...è stata l'unica nave a non suonare, ma non per mancanza di rispetto..ma perchè forse più vicina al lutto!!!Sa con certezza di essere la prossima Sad Sad

Parole giuste e azzeccate Roby...

_____________________________
Lc 24,1-12 : Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Inbus U 210 il Mar Mag 22, 2012 5:53 pm

Guizzo90 ha scritto:Una lunga e straziante manovra ha portato la Rosalia fuori dal porto di Messina per l'ultima volta. Addio!
Mentre scrivo la vedo ancora al traino in lontananza dalle finestre di casa...

ADDIOOOOOO,per fortuna che sono riuscito a darle l'ultimo saluto!!!!!!!!!!
avatar
Inbus U 210

Data d'iscrizione : 17.02.11

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Gualtiero il Mar Mag 22, 2012 5:55 pm

Perdonatemi ma proprio non ce la faccio....tanto abbiamo migliaia di foto e video e tanto di quel materiale per fare ogni genere di cosa..ma questa concedetemela...almeno una sola qua:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

_____________________________
Lc 24,1-12 : Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Inbus U 210 il Mar Mag 22, 2012 5:57 pm

Oggi ho sentito suonare,solo SCILLA VILLA FATA MORGANA e RIACE,l'Iginia non avra' forse voluto vedere lo strazio della partenza della sorella,infatti non ha neanche suonato e non l'ho neanche vista,e' stato triste vedere le invasature vuote e solo quella carretta della IONAS ex Mongibello ed ex Razzoli sostare li,quasi quasi in attesa di un affondamento,devo proprio dire che mi sono commosso....ADDIOOOOOOOOOOOOOO
avatar
Inbus U 210

Data d'iscrizione : 17.02.11

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  mickyE656 I serie il Mar Mag 22, 2012 6:42 pm

Addio cara Rosalia Sad , quante traghettate insieme...
avatar
mickyE656 I serie
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 24.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Gualtiero il Mar Mag 22, 2012 8:39 pm

Ha suonato anche il Logudoro e il Tindari Jet!

_____________________________
Lc 24,1-12 : Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Inbus U 210 il Mar Mag 22, 2012 9:38 pm

NOOOO il Logudoro NON HA SUONATO,il Tindari Jet ora che ricordo......SI ha suonato,oggi il Logudoro aveva anche fumo che usciva dal fumaiolo,boh.
avatar
Inbus U 210

Data d'iscrizione : 17.02.11

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Admin il Mar Mag 22, 2012 10:06 pm

Grazie Enzo (e grazie anche a Gualtiero) cheers
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]url]

_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Ferryboat il Mar Mag 22, 2012 11:22 pm

Altra foto della partenza
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
Ferryboat
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 15.05.09

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Gualtiero il Mer Mag 23, 2012 9:37 am

Inbus tranquillo...ha suonato il Logudoro..eravamo proprio la!!!Non posso dimenticarlo!!!

_____________________________
Lc 24,1-12 : Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  rocco il Mer Mag 23, 2012 1:06 pm

Admin ha scritto:A 40 anni esatti dal suo varo, ....
Tutte frasi e luoghi comuni, ascoltati troppe volte lungo le vie della città ed ormai insiti, lo dico a malincuore e con rabbia, nel DNA dei messinesi.

Ciao Rosalia Exclamation Exclamation Exclamation

Analisi che condivido e che purtroppo lascia poche speranze al cambiamento....

avatar
rocco
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 07.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Guizzo90 il Mer Mag 23, 2012 2:38 pm

Roberto, ho apprezzato molto le tue parole, le condivido pienamente.
avatar
Guizzo90

Data d'iscrizione : 24.02.11

http://www.shipsofmessina.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Gianlusss il Gio Mag 24, 2012 11:15 am

Ciao Rosalia!
Anche io l'ho voluta vedere per l'ultima volta, quando ormai era ai confini dello Stretto...

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

E direi meglio la foto così, senza il rimorchiatore davanti, come se fosse ancora lei a navigare...


Ultima modifica di Gianlusss il Dom Mag 27, 2012 11:09 pm, modificato 1 volta
avatar
Gianlusss

Data d'iscrizione : 13.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Admin il Gio Mag 24, 2012 12:21 pm

Guizzo90 ha scritto:Roberto, ho apprezzato molto le tue parole, le condivido pienamente.
Grazie a te ed a tutti coloro che hanno apprezzato le mie riflessioni.
Ho solo provato ad evitare di dire le solite banalità di circostanza offerte, per l'occasione, alla pubblica lettura su altri spazi di discussione.

_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Ne 120 il Gio Mag 24, 2012 12:37 pm

Ma perché esistono navi da crociera ultrasessantenni che gironzolano per il mediterraneo e noi buttiamo signore navi di 38 anni? Non mi si venga a dire che la causa è l'amianto, o i costi di manutenzione o i pezzi di ricambio che non si trovano... La manutenzione di una Rosalia, anche se più onerosa rispetto a quella di una nuova unità, non comporterebbe comunque i costi relativi alla costruzione di ulteriore naviglio.
avatar
Ne 120
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 04.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Doppia simmetrica il Gio Mag 24, 2012 2:12 pm

Ti dice nulla la parola "interesse"?
Ecco...hai già pronta la risposta!
Obiettivamente la nave poteva ancora navigare ma per poterlo fare avrebbe dovuto subire pesanti interventi onerosi. Ricordi la puzza di nafta nei saloni? L' abbandono e l' incuria sui ponti...?
A dire il vero non condivido nemmeno l' investimento per la "riqualificazione" della Logudoro...
avatar
Doppia simmetrica
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 08.06.09

Tornare in alto Andare in basso

Re:Rosalia.

Messaggio  bruvec1941 il Gio Mag 24, 2012 2:29 pm

Ciao ROSALIA.In questo momento segui docilmente chi ti porterà alla distruzione.
Stanca,trascurata,abbandonata a te stessa.Come puoi reagire al destino segnatoti dall'uomo?...In nessun modo!!!!!!!Sei servita....Hai servito..."Ora levati dai-----oni".
E si',cara ROSALIA.Lo sai? succede anche a noi umani,oggi più che mai ,se non servi più o non ce la fai più....."levati dai -----oni".
Ma che stò facendo?........
Parlo ad un ammasso di lamiere come ad una persona?
No!perdonatemi!Sarò anziano ma non rimbambito.
Stò parlando all'orgoglio tecnologico della storia della marineria Italiana e penso alla vita (in senso lato) di questa nave vissuta attraverso i suoi comandanti, ufficiali,marinai,inservienti,macchinisti,che hanno reso sicure le nostre traversate nello Stretto più bello del mondo.
Sto parlando delle coppie, mano nella mano, che passeggiavano sui suoi ponti. Le famiglie in viaggio di piacere. Gli emigranti che tornavano a casa,o ripartivano per il lavoro. Di viaggi di dolore, di persone che attraversavano lo Stretto, senza poterlo vedere almeno per l'ultima volta................
Non posso continuare, sono tanti i ricordi e le emozioni che vagano nel cuore e nella mente, per la dismissione di questa NAVE. E si' era una nave nel vero senso della parola
Ma mi rallegra sapere che grazie alla nostra associazione, questa NAVE, vive ancora in migliaia di foto per chi la vuole ricordare o per chi, come me, realizza un modello di
ROSALIA. IL TRAGHETTO
avatar
bruvec1941

Data d'iscrizione : 10.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Ferryboat il Gio Mag 24, 2012 3:24 pm

bruvec1941 ha scritto:Ciao ROSALIA.In questo momento segui docilmente chi ti porterà alla distruzione.
Stanca,trascurata,abbandonata a te stessa.Come puoi reagire al destino segnatoti dall'uomo?...In nessun modo!!!!!!!Sei servita....Hai servito..."Ora levati dai-----oni".
E si',cara ROSALIA.Lo sai? succede anche a noi umani,oggi più che mai ,se non servi più o non ce la fai più....."levati dai -----oni".
Ma che stò facendo?........
Parlo ad un ammasso di lamiere come ad una persona?
No!perdonatemi!Sarò anziano ma non rimbambito.
Stò parlando all'orgoglio tecnologico della storia della marineria Italiana e penso alla vita (in senso lato) di questa nave vissuta attraverso i suoi comandanti, ufficiali,marinai,inservienti,macchinisti,che hanno reso sicure le nostre traversate nello Stretto più bello del mondo.
Sto parlando delle coppie, mano nella mano, che passeggiavano sui suoi ponti. Le famiglie in viaggio di piacere. Gli emigranti che tornavano a casa,o ripartivano per il lavoro. Di viaggi di dolore, di persone che attraversavano lo Stretto, senza poterlo vedere almeno per l'ultima volta................
Non posso continuare, sono tanti i ricordi e le emozioni che vagano nel cuore e nella mente, per la dismissione di questa NAVE. E si' era una nave nel vero senso della parola
Ma mi rallegra sapere che grazie alla nostra associazione, questa NAVE, vive ancora in migliaia di foto per chi la vuole ricordare o per chi, come me, realizza un modello di
ROSALIA. IL TRAGHETTO

Grande BRUNO!!Parole meravigliose!!
avatar
Ferryboat
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 15.05.09

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Guizzo90 il Gio Mag 24, 2012 5:41 pm

Ragazzi, il rimorchiatore risulta fermo a Perama, vicino al porto del Pireo.... Scalo tecnico??? O la Rosalia si ferma lì?
avatar
Guizzo90

Data d'iscrizione : 24.02.11

http://www.shipsofmessina.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Ferryboat il Gio Mag 24, 2012 5:46 pm

Okkio che qui c'è qualche scherzetto....mmmm
avatar
Ferryboat
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 15.05.09

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Inbus U 210 il Gio Mag 24, 2012 5:47 pm

Ragazzi questa e' una cosa che fanno tutti i rimorchiatori che portano le navi a demolire.......
avatar
Inbus U 210

Data d'iscrizione : 17.02.11

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Guizzo90 il Gio Mag 24, 2012 5:55 pm

Inbus U 210 ha scritto:Ragazzi questa e' una cosa che fanno tutti i rimorchiatori che portano le navi a demolire.......

Ma quannu mai...
avatar
Guizzo90

Data d'iscrizione : 24.02.11

http://www.shipsofmessina.altervista.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Inbus U 210 il Gio Mag 24, 2012 5:57 pm

SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII,devono uscire dalle acque europee
avatar
Inbus U 210

Data d'iscrizione : 17.02.11

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Giovanni il Gio Mag 24, 2012 8:56 pm

Il Pireo è in Grecia!!!!! Quindi sono acque europee
avatar
Giovanni

Data d'iscrizione : 09.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Gualtiero il Gio Mag 24, 2012 9:03 pm

Ne 120 ha scritto: Non mi si venga a dire che la causa è l'amianto,

infatti mi sorgeva un dubbio. Ma le navi tipo Scilla, Villa, Logudoro ne hanno amianto oppure no Question Suspect

_____________________________
Lc 24,1-12 : Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Admin il Sab Mag 26, 2012 8:04 pm

la nostra Rosalia è ancora in viaggio, la sua destinazione ufficiale è Izmir, ma secondo me alla fine andrà anche lei ad Aliaga Sad


Ultima modifica di Admin il Sab Mag 26, 2012 11:57 pm, modificato 1 volta

_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Rosalia

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum