Notizie varie d'interesse generale

Pagina 3 di 34 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 18 ... 34  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Gualtiero il Dom Ago 29, 2010 2:38 pm

Non c'è personale disposto a lavorare gratis. Mancano i soldi e di conseguenza i rotabili sono sparpagliati nei vari depositi in attesa di "manutenzione". La Sicilia non sta venendo affatto incontro alle esigenze di Ferrovie dello Stato spa. Proprio ieri leggevo sulla gazzetta del sud di reggio calabria(sono tornato oggi da una settimana di relax) che anche nella regione calabria si sono accentuati disservizi legati alla manutenzione con treni che "perdevano" pezzi strada facendo!!!!Il contratto di servizio con la regione calabria è scaduto e non l'hanno ancora rinnovato...morale della favola: soppressioni a go-go senza preavviso...soprattutto nella costa ionica dove sono messi davvero male!!!! Evil or Very Mad
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

TRENITALIA, ANCORA TAGLI IN SICILIA

Messaggio  Gualtiero il Dom Set 19, 2010 8:11 pm

18 settembre 2010 Elisabetta Raffa

Il Contratto di Servizio tra la Regione ed il Gruppo FS è ancora un miraggio
ed il trasporto ferroviario siciliano è prossimo alla paralisi. I tagli di Trenitalia che stanno per colpire la Sicilia sono la diretta conseguenza proprio del mancato accordo tra il Governo dell’Isola e le Ferrovie dello Stato. Di ufficiale non c’è ancora nulla, ma entro la fine del 2010 si prevede la cancellazione di 44 treni regionali (il 10 per cento del traffico locale) e di un taglio del 30 per cento del trasporto a lunga percorrenza tra la Sicilia ed il Continente. Ad essere cancellati saranno un Agrigento-Roma, un Siracusa-Roma ed un Intercity. Dopo i tagli degli ultimi anni (stando ai dati della Fit Cisl di Messina tra il 2006 ed il 2009 Trenitalia ha registrato la perdita di un milione e duecento mila passeggeri ed ha tagliato 10 mila corse, mentre Bluvia ha dovuto fare i conti con un crollo del già basso numero di mezzi che traghettano sulle sue navi) tutto faceva supporre un periodo di tregua, ma le previsioni non consentono di abbassare la guardia. “E’ chiaro -commenta Michele Barresi, segretario provinciale della Fit Cisl messinese- che il traffico ferroviario siciliano, già penalizzato pesantemente negli ultimi anni, arriverà alla paralisi. Tra l’altro, l’ovvia conseguenza dei tagli dei treni saranno le ulteriori riduzioni in altri settori, a partire dal collegamento del trasporto marittimo nello Stretto”. E visto che le cattive notizie non arrivano mai da sole, a Messina l’annunciato e più volte rinviato ripristino della metroferrovia (una metropolitana di superficie che dovrebbe collegare il centro della città con la zona sud) è stato rinviato ancora una volta. Il ripristino del servizio, bloccato dopo pochi mesi proprio per il mancato Contratto, garantito dopo mesi di tira e molla per il 20 settembre, è stato posticipato di una settimana. [u]A bloccare le trattative tra la Regione e le FS la richiesta della società di Stato, che per svolgere il servizio esige 120 milioni di euro l’anno contro i 111 messi sul piatto da Lombardo.[/u] “Il Governo regionale deve prendere dalle Ferrovie lo stesso trattamento avuto da altre Regioni -dichiara Maurizio Bernava, segretario generale di Cisl Sicilia. Penso al potenziamento delle infrastrutture, alla continuità territoriale del servizio, all’incremento del trasporto locale ed alle commesse per la manutenzione e l’ammodernamento della rete. Nessuno parla più del Contratto di Servizio -avverte Bernava- e non vorrei che questo silenzio sia la spia del prevalere di logiche e di affari di piccolo cabotaggio”. Il segretario regionale della Cisl non aggiunge altro, ma non è difficile pensare a società private come la Circumetnea e la GMC di Catania. Non a caso infatti, voci sempre più insistenti non escludono che lo scoglio da superare per firmare il Contratto di Servizio sia proprio la volontà di includere nell’accordo anche la Circumetnea.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Evidentemente se GMC e la Circumentnea sopperissero ai soli e dico soli (per un governo come quello siciliano) 9 mln di euro per raggiungere l'utopico accordo il discorso potrebbe risolversei nel migliore dei modi. Evil or Very Mad Evil or Very Mad
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Ferryboat il Lun Set 27, 2010 11:36 pm

Una piccola curiosità:
guardate come implode un carro cisterna...

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
Ferryboat
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 15.05.09

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Domenica 3 ottobre 2010, Visita del Santo Padre a Palermo

Messaggio  Admin il Mar Set 28, 2010 9:32 am

Fonte: FS News

Per agevolare la mobilità dei fedeli, domenica 3 ottobre, Trenitalia potenzierà il servizio ferroviario in arrivo e in partenza dal capoluogo siciliano. Oltre all’aumento dei posti offerti sui treni ordinari, saranno infatti organizzate sei corse straordinarie, due su ognuna delle linee Messina - Palermo, Catania - Palermo e Agrigento - Palermo. Per gli orari e la prenotazione del viaggio bisogna fare richiesta alla propria parrocchia di appartenenza.

Per chi usufruirà dei parcheggi in prossimità delle fermate Francia e Palazzo Reale - Orleans, sono in programma altri sei treni straordinari, oltre quelli previsti in orario, tra le stazioni di Palermo Centrale e San Lorenzo Colli. Tutti i viaggiatori, anche quelli con posto riservato dalle parrocchie, dovranno presentarsi ai treni muniti di biglietto (che si può acquistare diversi giorni prima nelle biglietterie FS, nelle agenzie di viaggi, nei punti di vendita autorizzati e su internet), regolarmente obliterati nelle apposite macchinette prima della partenza. Considerata la notevole affluenza di passeggeri prevista per domenica, i viaggiatori saranno ammessi sui treni fino al completamento dei posti disponibili.

_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  danafabio il Mar Set 28, 2010 9:42 am

chissa' se agevoleranno i lavoratori e i pendolari dopo la chiusa del tratto di metro' dopo il 4 ottobre! santa

danafabio

Data d'iscrizione : 22.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Ferryboat il Ven Ott 08, 2010 1:34 pm

Siamo alla frutta:
da tempostretto.it


Trasporti, la Cgil annuncia la mobilitazione contro lo smantellamento attuato da Fs. Dura anche la Cisl

Oceano e Foti (Cgil): “Mentre al nord si moltiplica l’offerta, qui si taglia tutto con l’avallo dei nostri politici”. Benigno e Perrone(Cisl): «Continua così la politica del disinteresse e dello smantellamento del servizio ferroviario in Sicilia»

Un taglio netto del 50% dei vagoni notte diretti a Roma e a Milano già a partire da oggi. È solo l’antipasto del piatto forte che Trenitalia ha preparato per i messinesi e i siciliani per dicembre, con l’entrata in vigore del nuovo orario. Lo denunciano la Filt e la Cgil di Messina che, dando un’approfondita occhiata al Piano di Trenitalia datato 14 luglio ma distribuito solo oggi, ha appurato che a partire da dicembre per le merci e per i passeggeri in movimento da e per la Sicilia sarà complicato avvalersi dei treni perché l’offerta complessiva di posti verrà ridotta del 50% sul totale oggi disponibile.
“Trenitalia motiva il taglio con una caduta dei posti venduti ma sono ormai anni che la Filt va denunciando la pratica posta in essere da Trenitalia, appunto, di far viaggiare carrozze vuote non messe in vendita- spiega Pino Foti, segretario generale della Filt Cgil di Messina-. Ma il nostro allarme, che lasciava chiaramente intendere dove 0si sarebbe andati a parare, è rimasto inascoltato da tutti”.Il piano di Trenitalia, che partirà probabilmente con il nuovo orario, prevede in pratica il taglio delle “antenne”, quei treni che partono da Palermo e Siracusa per poi unirsi a Messina e dirigersi verso il centro nord del paese, che verranno sostituite da pullman fino a Messina con una riduzione pratica di vagoni e posti viaggiatori di almeno il 50%. “Che diventa ben più consistente se pensiamo che un autobus conta 50 posti contro i 5 vagoni oggi in uso e che ogni vagone trasporta da un minimo di 50 fino a 70 posti”, commenta Foti.
In totale quindi si perderanno ben 16 treni: 2 a lunga percorrenza, 12 che collegano Messina (2 da palermo e 10 da siracusa) con le altre città dell’isola, oltre a due 2 che vanno da Villa S.Giovanni a Reggio Calabria e che potenziano l’offerta passeggeri ed offrono occupazione al personale messinese.

Il segretario generale della Cgil di Messina commenta così la notizia: “L’abbandono della Sicilia da parte di Trenitalia pianificato dal governo nazionale a traino leghista che la Cgil di Messina aveva denunciato circa un anno fa e che era allora stato duramente smentito sia dalla società di bandiera che dal ministro Matteoli torna alla ribalta in tutta la sua drammaticità. Senza collegamenti con il resto del paese, collegamenti già oggi scarsi e vetusti, si dà concretamente il via ad un vero e proprio scippo ai danni della Sicilia, del Sud, del Mezzogiorno”.
Contro il Piano presentato da Trenitalia la Cgil di Messina annuncia iniziative di mobilitazione.

Dura anche la posizione della Cisl. “Continua così la politica del disinteresse e dello smantellamento del servizio ferroviario in Sicilia” denunciano Amedeo Benigno e Mimmo Perrone , Segretario Generale Fit Cisl Sicilia e Segretario Fit Cisl Ferrovie.
“Mentre parliamo di sviluppo del traffico a lunga percorrenza l'Azienda continua
sempre di più a togliere materiale da quei pochi treni rimasti riducendo notevolmente l’ offerta commerciale - spiegano Benigno e Perrone - e facendo
disaffezionare la clientela siciliana, costretta fra inefficienze e disservizi a scegliere altri mezzi di trasporto
avatar
Ferryboat
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 15.05.09

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Treno dell' Etna il Sab Ott 09, 2010 9:40 am

Ferryboat ha scritto:In totale quindi si perderanno ben 16 treni: 2 a lunga percorrenza, 12 che collegano Messina (2 da palermo e 10 da siracusa)
E quali sarebbero questi 10 treni che collegano Messina con Siracusa? Che massa di incompetenti, ma per favore...
avatar
Treno dell' Etna

Data d'iscrizione : 30.06.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Ferryboat il Sab Ott 09, 2010 1:52 pm

In effetti non l'ho capito nemmeno io.... Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes
avatar
Ferryboat
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 15.05.09

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  zancle il Sab Ott 09, 2010 5:43 pm

Ferryboat ha scritto:In effetti non l'ho capito nemmeno io.... Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes
Semplice, tutti i treni Messina-Siracusa (compresi quelli periodici) Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad
Come l'alta velocità si ferma a Napoli, così i treni in Sicilia si fermeranno a Catania Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil

_____________________________
Messina: Porta della Sicilia
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
zancle
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 04.05.09

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  zancle il Mer Ott 13, 2010 11:57 pm

Date un'occhiat cyclops a questo sito:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
penso che ci farò un pensierino (e non solo quello Razz )

_____________________________
Messina: Porta della Sicilia
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
zancle
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 04.05.09

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Gualtiero il Gio Ott 14, 2010 8:24 am

mmmm......molto interessante....vorrei sapere sei ci sono in questo atlante anche le linee di prossima attivazione o cantieri aperti.......

_____________________________
Lc 24,1-12 : Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

ACHTUNG!!!!!!

Messaggio  Gualtiero il Gio Ott 14, 2010 9:38 am

Ferrovie e Regione Sicilia, inconciliabili progetti, divorzio vicino?

Dell'On. Roberto Commercio (Misto-Mpa) ed altri

A questa interrogazione è stato invitato a rispondere il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. -
Per sapere - premesso che:
il Mezzogiorno e, in particolare, la Sicilia sono segnati dalla presenza di una scarsa infrastrutturazione ferroviaria;
in termini di estensione della rete ferroviaria e di dotazione per abitante l'Italia si colloca in Europa all'11o posto;
la media europea di rete ferroviaria è di 44 chilometri ogni 100.000, abitanti, in Italia la media è di 20 chilometri per 100.000 abitanti;
in riferimento alla dotazione ferroviaria per le diverse regioni italiane, tenuto conto della elettrificazione della rete e della presenza del doppio o del singolo binario si evince un drammatico e incomprensibile ritardo del Mezzogiorno e delle isole, in particolare, rispetto alle altre aree del Paese;
fatto 100 l'indice di dotazione della rete delle Ferrovie dello Stato in Italia rispetto alle singole regioni e macro aree si riscontra che: in Sicilia è elettrificato il 29,2 della rete a doppio binario, in Sardegna non è elettrificata nessuna linea né a doppio binario né a singolo binario; in Puglia risulta elettrificato l'82,9 delle linee a doppio binario e l'80,2 delle linee a semplice binario. Complessivamente nel Mezzogiorno, escluse le isole risulta elettrificato il 55,3 delle linee a doppio binario e il 92,4 delle linee a binario unico; nelle isole sono elettrificate il 15,1 delle linee a doppio binario e l'83,1 delle linee a binario unico; al contrario, nel Centro Nord risulta elettrificato il 130,8 delle linee a doppio binario e il 105,2 delle linee a binario unico;
in relazione all'indice di dotazioni di stazioni e la relativa capacità di servizio, fatto l'indice 100 in Italia, la dotazione è del 79,8 in Sicilia, 66,2 in Puglia e 84,8 in Sardegna. Complessivamente nel Mezzogiorno l'indice di stazioni ferroviarie è 92, nelle isole 81, nel Centro Nord è 104,3;
anche per quanto riguarda l'offerta di servizi ferroviari ed, in particolare, il numero di collegamenti diretti di eurostar e intercity tra capoluoghi di regione e la relativa velocità media, emerge un quadro, se possibile, ancora più sconfortante e di maggiore arretratezza del Mezzogiorno. Infatti i collegamenti ferroviari diretti tra capoluoghi di regione sono il 20 per cento nel Sud e il 100 per cento nel Nord; il numero medio di eurostar al giorno è 2 al Sud e 14,7 al Nord; il numero medio diintercity al giorno è di 4,8 al Sud e il 13,6 al Nord; la velocità media degli eurostaral Sud è 73,3 e al Nord 95,2; la velocità media degli intercity è 64,3 al Sud e di 85,7 al Nord; tenuto conto della sola spesa percentuale delle Ferrovie per il Mezzogiorno si riscontra che questa nel 1996 era il 29,5 per cento del totale, il 24,8 per cento nel 2000, il 12,2 per cento nel 2004 e il 17,8 per cento nel 2006; lo stesso rapporto 2009 sugli interventi nelle aree sottoutilizzate presentato dal Ministro per i rapporti con le regioni e per la coesione territoriale, Fitto, afferma che in quelle aree «...per i servizi di trasporto permangono gravi e diffusi ritardi nel trasporto su ferro....», e conclude: «Permane quindi necessaria una decisa inversione di tendenza che non può che basarsi sull'azione convergente delle politiche ordinarie e di quelle aggiuntive nazionali e comunitarie, nel pieno rispetto del dettato costituzionale», tale decisa inversione di tendenza non si è determinata, ad avviso degli interroganti, negli ultimi due anni nei quali invece si è assistito al susseguirsi di storni di fondi fas per altri programmi spesso, anzi quasi sempre a beneficio del Nord;
relativamente alla sola alta velocità solo il 7,8 per cento di queste linee, cioè di fatto solo il tratto campano Roma-Napoli è localizzato nel Mezzogiorno;
è altresì inconcepibile come il piano di produzione presentato dalle Ferrovie dello Stato preveda di fatto l'isolamento ferroviario della Sicilia rispetto al Paese, cancellando così la continuità territoriale; infatti, il piano prevede la cancellazione di 8 coppie di treni a lunga percorrenza, 16 treni tra intercity ed espressi, la chiusura delle officine di manutenzione di Messina, Siracusa e Palermo, la chiusura della sala operativa di Palermo;
con il piano di produzione presentato dalle Ferrovie dello Stato si fa l'esatto contrario di quanto si dovrebbe fare, si peggiorano i servizi a scapito dei pendolari, si producono gravi contraccolpi di carattere occupazionale e si peggiorano i servizi; se a questi si aggiunge la quasi completa soppressione del servizio di trasporti merci che costringe le imprese abusare l'oneroso trasporto su gomma, si può dire che la Sicilia è destinata all'apartheid della mobilità di persone e merci;
recentemente l'amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato spa ha dichiarato: «Nel nostro futuro non ci sono solo i confini nazionali, il Nord e il Centro Europa sono il nostro approdo principale e avremo un approccio immediato». Questo vuol dire che il Sud non è preso in considerazione, ma di questo i cittadini meridionali se ne erano già accorti sulla propria pelle -:
quali siano le iniziative, i programmi, i progetti e le dotazioni finanziarie con le quali il Governo intende sostenere la necessaria e decisa inversione di tendenza che non può che basarsi sull'azione convergente delle politiche ordinarie e di quelle aggiuntive nazionali e comunitarie, tenuto conto che fino ad oggi le Ferrovie dello Stato hanno operato nel continuo abbandono di qualsiasi impegno nel Mezzogiorno e, in particolare, in Sicilia;
quali iniziative intenda intraprendere il Governo nei confronti delle Ferrovie dello Stato spa affinché sia assicurato che nel futuro delle ferrovie, prima e contestualmente agli interventi nel Nord e Centro Europa, ci siano i programmi e gli interventi per il Mezzogiorno, che è area strategica, allo scopo di sostenere la competitività del Paese, considerato che i cittadini e le imprese del Sud e, in particolare, della Sicilia non sono di «serie B».

Fonte: avvisatore.it > 10.10.2010


Ultima modifica di Gualtiero il Gio Ott 14, 2010 9:45 am, modificato 1 volta

_____________________________
Lc 24,1-12 : Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

ACHTUNG 2 !!!!!!!!!!

Messaggio  Gualtiero il Gio Ott 14, 2010 9:39 am

LE FERROVIE TAGLIANO ANCORA

"Ci sarà un taglio netto del 50% dei vagoni notte diretti a Roma e a Milano già a partire da oggi. E' quanto deciso da Trenitalia per i messinesi e i siciliani per dicembre, con l'entrata in vigore del nuovo orario". Lo denunciano, in una nota, la Filt Cgil e la Fit Cisl di Messina. "Trenitalia motiva il taglio con una caduta dei posti venduti - scrive la Filt Cgil - ma sono anni che denunciamo la pratica posta in essere da Trenitalia di far viaggiare carrozze vuote non messe in vendita".

"Il piano di Trenitalia, - aggiunge la Filt Cgil - che partirà probabilmente con il nuovo orario, prevede il taglio di quei treni che partono da Palermo e Siracusa per poi unirsi a Messina e dirigersi verso il Centro-Nord del Paese, che verranno sostituiti da pullman fino a Messina con una riduzione pratica di vagoni e posti viaggiatori di almeno il 50%. Che diventa ben più consistente se pensiamo che un autobus conta 50 posti contro i 5 vagoni oggi in uso e che ogni vagone trasporta da un minimo di 50 fino a 70 posti".

In totale, secondo le organizzazione sindacali, si perderanno ben 16 treni: 2 a lunga percorrenza, 12 che collegano Messina (2 da Palermo e 10 da Siracusa) con le altre città dell'isola, oltre a due 2 he vanno da Villa S. Giovanni a Reggio Calabria e che potenziano l'offerta passeggeri ed offrono occupazione al personale messinese. "Chiediamo subito - scrive la Fit Cisl - un intervento dei governi regionale e nazionale che non possono stare a guardare mentre ai siciliani vengono tolti servizi di trasporto essenziali di collegamento con il resto del Paese".

Fonte: AMnotizie.it > 09.10.2010

_____________________________
Lc 24,1-12 : Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

ACHTUNG 3 !!!!!!!!

Messaggio  Gualtiero il Gio Ott 14, 2010 9:40 am

con l'entrata in vigore dell'Orario 2010/11, tutti i treni a LP da e per la Sicilia saranno soppressi.
Gli espressi da Torino, Milano e Venezia, e i 2 IC verranno prolungati a Reggio Calabria.

- ICN 1925 e 1938 Soppressi
- Exp 853 Soppresso
- Exp 1931, 1943 e 1927 deviati da Villa San Giovanni e prolungati su Reggio Calabria Centrale
- IC Peloritano e Archimede trasformati in ESCI, deviati da Villa San Giovanni e prolungati su Reggio Calabria Centrale.

_____________________________
Lc 24,1-12 : Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Gualtiero il Gio Ott 14, 2010 9:44 am

e per finire circa 60 locomotori E444r sono destinati all'accantonamento e gli esci saranno operati da e402b come avviene per i frecciabianca e E403 al nord.

chi diceva che portavano E444r da noi?????? Razz Razz Razz Razz

_____________________________
Lc 24,1-12 : Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Treno dell' Etna il Ven Ott 15, 2010 11:45 pm

E' in viaggio uno straordinario per Roma 28026PA/28028SR -> 28030 ME, sicuramente per la manifestazione di domani.
avatar
Treno dell' Etna

Data d'iscrizione : 30.06.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Admin il Sab Ott 16, 2010 9:37 am

Gualtiero ha scritto:con l'entrata in vigore dell'Orario 2010/11, tutti i treni a LP da e per la Sicilia saranno soppressi.
Gli espressi da Torino, Milano e Venezia, e i 2 IC verranno prolungati a Reggio Calabria.

- ICN 1925 e 1938 Soppressi
- Exp 853 Soppresso
- Exp 1931, 1943 e 1927 deviati da Villa San Giovanni e prolungati su Reggio Calabria Centrale
- IC Peloritano e Archimede trasformati in ESCI, deviati da Villa San Giovanni e prolungati su Reggio Calabria Centrale.

Gualtiero, quali sono le tue fonti Question

_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  lillo il Sab Ott 16, 2010 10:51 am

Secondo me, per essere sicuri al 100%, bisogna aspettare che carichino i nuovi orari.
Questo per la pax prima avveniva circa 2 mesi prima che cambiasse l'orario, ma negliumi anni si è andato via via assottigliando.
Comunque c'è poco da stare allegri.
avatar
lillo

Data d'iscrizione : 14.09.10

http://trenitaliani.altervista.org/homepage.htm

Tornare in alto Andare in basso

DISIMPEGNO DELLE FERROVIE SULLO STRETTO: DOCUMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE INVIATO AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Messaggio  Admin il Sab Ott 16, 2010 4:25 pm

COMUNICATO N°1896 dell'Ufficio stampa del Comune di Messina

Il presidente del Consiglio comunale, Giuseppe Previti e tutti i capigruppo consiliari, con una nota sottoscritta ed inviata al presidente del Consiglio dei Ministri, on. Silvio Berlusconi, hanno evidenziato i disservizi ed i disagi che si registrano nei collegamenti nello Stretto di Messina per il graduale disimpegno attuato dalle Ferrovie dello Stato. “Prima del terremoto del 1908 – scrivono i consiglieri di Messina - c’erano sicuramente più treni che collegavano le sponde dello Stretto; non c’erano altri mezzi di comunicazione – si dirà – come l’aereo o le autovetture. Certo; ma qualcuno sicuramente potrà spiegarci perché oggi i privati stanno facendo massicci investimenti proprio sul trasporto ferrato; si pensi, ad esempio, alla ultima richiesta di personale della Società Privata N.T.V. Se il trasporto su rotaie ha, dunque, una prospettiva, anche florida, perché la Società Ferrovie dello Stato S.p.A. e le sue controllate si ostinano ad attuare un costante ed irreversibile smantellamento del servizio ferroviario nello Stretto, così come denunciato anche dai sindacati. I vertici della Società Ferroviaria ragionano come se già ci fosse l’alta velocità (TAV) e il Ponte sullo Stretto (P.S.S.), mentre non c’è ne l’una ne l’altro, e a breve, continuando così, non sarà garantito nemmeno quel minimo di “servizio universale” previsto dalle norme vigenti. Le scuse, più che le doglianze, che la Società adduce per giustificare i tagli sono da ricercarsi nella mancanza o esiguità di utenti – ma se non ci sono vagoni letto efficienti, se si fa viaggiare i meridionali su treni luridi privi di aria condizionata, se “saltano” le corse, se si svuotano le stazioni privandole di biglietterie e uffici informazioni, se e se e se…non appare alla fine logico che l’utente preferisca altri mezzi di trasporto? Quello che la Società sta realizzando in definitiva non solo non è etico ed è ad esclusivo danno dei siciliani e calabresi, ma non è neanche pragmatico. Salvo che si voglia, così come la maggior parte di cittadini pensano, smantellare il servizio e “regalarlo” ai privati che certamente sapranno garantire i servizi ma a quali costi per la collettività? Anche lo scemo del villaggio sa “quadrare” i conti come fa Ferrovie dello Stato S.p.A. (a proposito perché tre società con tre Consigli di Amministrazione anziché uno solo con due settori diversi?). Licenziare e tagliare i rami (verdi o secchi non ha importanza) è lo sport in voga in questa globalizzazione senz’anima. Perché le stazioni devono diventare sempre di più riserve di disperati, anziché luoghi di incontro, di socializzazione, con miriadi di negozi, dal bar al tabacchino, dalla tavola calda al bad end breakfast, dall’edicola all’enoteca, etc., come d’altronde avviene già per le stazioni aeroportuali. Il Consiglio Comunale della città di Messina - continua il documento - non si rassegnerà a quello che sembra il destino ineluttabile riservato alla nostra comunità, ma reagirà assieme ai suoi cittadini, alle forze sociali, sindacali e politiche in una mobilitazione corale contro questi ulteriori tagli e contro quelli previsti per il prossimo mese di Dicembre. Si preannuncia, a tal proposito, entro brevissimo tempo, una seduta aperta del Consiglio Comunale sulla situazione complessiva del trasporto sullo Stretto e sulle iniziative che ai vari livelli si dovranno intraprendere”.

_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Ferryboat il Sab Ott 16, 2010 5:37 pm

Solite chiacchiere..... Evil or Very Mad
Non faranno nulla fino a quando porteranno all'osso tutto per svendere il servizio al privato!
Così solo potranno ricavare dei soldi.....per le loro tasche! Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil
avatar
Ferryboat
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 15.05.09

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Ferryboat il Ven Ott 22, 2010 6:13 pm

Sciopero delle Ferrovie, secondo i sindacati ha aderito oltre il 90% dei lavoratori

Le organizzazioni sindacli denunciano: «Entro dicembre a rischio 300 posti di lavoro»

E’ iniziato alle 9 di questa mattina lo sciopero provinciale di tutti i ferrovieri ed i lavoratori degli appalti di Messina. La protesta, che terminerà alle 17, ha registrato un’adesione quasi totale, oltre il 90% dei lavoratori, con punte del 100% in numerosi impianti Fs del territorio.
Sono stati assicurati dai lavoratori solamente i servizi minimi che devono essere garantiti per legge, ma i dipendenti in servizio hanno ugualmente aderito alla protesta dichiarandosi scioperante. Questa mattina solo la nave “Villa”, comandata in servizio, ha collegato le due sponde dello stretto mentre adesioni totali allo sciopero si sono riscontrate tra i lavoratori degli appalti, della manovra e manutenzione della stazione di Messina e nel personale viaggiante di Trenitalia che ha portato alla soppressione degli Inter City Siracusa-Messina e Palermo-Roma, oltre che di numerosi treni regionali.
L’elevata adesione allo sciopero, hanno sottolineato i sindacati, manifesta lo

stato di preoccupazione occupazionale dei lavoratori del comparto che si sono riuniti in un’assemblea molto partecipata tenutasi questa mattina nell’atrio ella stazione centrale. Il taglio di circa il 50% dei treni a lunga percorrenza previsto nei piani di Trenitalia dal prossimo 13 dicembre e l’abbandono del trasporto merci relegherà la Sicilia ai margini del sistema paese. I danni, che da tempo tutto il sindacato dei trasporti messinese denuncia, sono incalcolabili sul piano occupazionale e sociale. Circa 300 i lavoratori nel comparto che rischiano di uscire dal ciclo produttivo entro l’anno ingigantendo il problema occupazionale cittadino.

I risvolti sul tessuto economico per le imprese e per il turismo nell’isola dovuti alla rinuncia del trasporto su ferro di merci e persone nell’isola saranno maggiormente significativi e renderanno i prodotti siciliani fuori mercato. L’appello del sindacato e dei lavoratori, lanciato come grido d’allarme nell’ennesima manifestazione di sciopero cittadino, è rivolto alla Politica e alle Istituzioni locali con un richiamo a un’attenzione concreta che vada oltre le sterili passerelle a cui sino ad oggi si è assistito. E’ terminato il tempo dei proclami propagandistici e i lavoratori assieme alla cittadinanza reclamano ai Governi nazionale e regionale maggiori investimenti e risorse che si traducano in pari dignità nel lavoro e nei servizi alla comunità. Cose che oggi sono unicamente riservate al nord Italia.

Fonte [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
Ferryboat
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 15.05.09

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

a casa!

Messaggio  danafabio il Sab Nov 06, 2010 12:53 pm

Domani la aln 990 torna a Palermo da Caltanissetta. Inquadrata da due 633 alla velocita' di 30 km orari e 10 sugki scambi What a Face
Purtroppo non so gli orari Razz Cosi' mi hanno riferito i miei amici e soci di Treno Doc! La macchina terminera' corsa a Brancaccio.

Saluti Fabio.

danafabio

Data d'iscrizione : 22.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Gualtiero il Sab Nov 06, 2010 12:55 pm

Io credo che gli amici di treno doc sapranno l'orario esatto...cerca di scattare qualche momento ti prego Smile

_____________________________
Lc 24,1-12 : Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  danafabio il Sab Nov 06, 2010 6:06 pm

Saputo l'orario. Partira' alle 8.30 da caltanissetta! Io purtroppo non posso andarci ho ospiti al bed e non posso muovermi, ma vedrete che presto sul sito si documentera' il tutto!

danafabio

Data d'iscrizione : 22.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Ferryboat il Sab Nov 06, 2010 7:50 pm

Confidiamo nell'operato degli amici di TrenoDoc!
Razz Wink
avatar
Ferryboat
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 15.05.09

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Admin il Dom Nov 07, 2010 8:57 am

Due amici del nostro forum seguiranno il convoglio, presto avremo novità sul forum e (forse) anche sul sito Wink

_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  danafabio il Dom Nov 07, 2010 9:40 am

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


intanto vi mando una foto della aln 990 a Carini il 15.05.2009 cheers

danafabio

Data d'iscrizione : 22.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  danafabio il Dom Nov 07, 2010 9:46 am

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


Potrei avere informazioni su questa carrozza che si trova a Roccapalumba fs? Grazie Fabio What a Face

danafabio

Data d'iscrizione : 22.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Roberto Meli il Dom Nov 07, 2010 10:41 am

Era stato comunicato che la 990 sarebbe partita da Caltanissetta per Palermo alle ore 8,30,invece è partita alle ore 7,30.
Questo anticipo all'ultimo momento è possibile,oppure bisogna pensare che.............
avatar
Roberto Meli

Data d'iscrizione : 18.04.10

http://www.treniecartolinesicilia.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Gualtiero il Dom Nov 07, 2010 11:34 am

La carrozza assomiglia ad una bz tipo 1959 con fiancata risanata...in questo caso radiata per amianto...ma potrei sbagliarmi!!!!

_____________________________
Lc 24,1-12 : Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 34 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 18 ... 34  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum