Notizie varie d'interesse generale

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  classe47 il Sab Feb 07, 2015 10:30 pm

Gualtiero sottoscrivo in pieno le tue argomentazioni, ma queste non saranno sufficienti a far cambiare il masochistico modo di pensare dei " NO PONTE".
avatar
classe47
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 08.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Admin il Mar Feb 10, 2015 7:25 pm

concordo anch'io

_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

E se cacciassimo le Fs dallo Stretto e dalla Sicilia? Una provocazione, forse.....

Messaggio  Admin il Mer Feb 11, 2015 7:52 pm

un contributo sul tema che mi ha fatto riflettere

Fonte: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


Sabato 14 febbraio si terrà la manifestazione pubblica “in difesa del trasporto sullo Stretto, dei treni, delle navi, dei posti di lavoro e della dignità dell’intera Sicilia”. Con la mobilitazione si chiede alle FS che la continuità territoriale dei trasporti tra Sicilia e Continente sia salvata; che la prevista soppressione dei treni da e per la Sicilia sia cancellata; che i posti di lavoro (100 unità) impiegati nel traghettamento dello Stretto e nelle ferrovie siano salvaguardati.

Da giorni, come peraltro ciclicamente avviene, si susseguono le prese di posizione su questa questione. Oggi si parla di riduzione del servizio di traghettamento e dei treni a lunga percorrenza, talvolta si parla di Metromare dello Stretto, e così via. Accanto alla mobilitazione, guidata dai lavoratori che giustamente difendono il proprio posto di lavoro, si sono susseguite in questi giorni alcune riflessioni che, a mio avviso, hanno il merito di avere centrato taluni aspetti importanti della vicenda.

Così, ad esempio, il professore Michele Limosani ha il merito di avere elencato una serie di obiettivi precisi in termini di trasporto intermodale nell’area dello Stretto e a Messina, di continuità territoriale, di collegamenti tra la Sicilia e il resto d’Italia e tracciato un programma complessivo ed organico che risponde alle esigenze di mobilità e di sviluppo delle comunità messinese e dello Stretto. Un programma che, sono certo, sottoscriveremmo tutti immediatamente. Ma, allo stesso modo, il sindacalista Michele Barresi, correttamente, ha osservato come certi obiettivi individuati da Limosani possano essere allo stato solo semplici auspici, incompatibili con scelte di politica infrastrutturale che ormai da decenni hanno determinato una progressiva marginalizzazione delle ferrovie siciliane, per le quali di fatto non sono previsti investimenti alla rete infrastrutturale. E pone il tema di come il servizio sia oggi, a prescindere dai miglioramenti futuribili che necessiterebbero comunque di uno o due decenni. Altri ancora, come l’avvocato Gianfranco Scoglio, sottolineano che l’unica infrastruttura in grado di garantire uno stabile collegamento ferroviario della Sicilia con l’Europa sarebbe il Ponte sullo Stretto, e che, negarne la valenza, significa condannare la Sicilia all’isolamento commerciale e disconoscere l’importanza che la realizzazione dell’opera rivestirebbe per una reale integrazione sociale, culturale ed economica dell’Area dello Stretto. E anche qui, obiettare che senza Ponte potrebbe esserci un servizio ferroviario da e per la Sicilia con standard europei è davvero difficile. Da ultimo voglio citare il giornalista Fabio Mazzeo, che si stupisce del fatto che in tanti, troppi, abbiano una visione della continuità territoriale anacronistica, ancora legata alla visione di un treno che, alla Stazione Marittima di una città, in due ore si divide in pezzi, entra in una nave, traghetta in mare, arriva in un’altra stazione, si ricompone e riparte. Una visione certo affascinante e legata allo Stretto e all’identità messinese, ma che non ha riscontri da nessuna altra parte nel mondo.

Ciascuno di loro, a mio avviso, coglie un aspetto importante della questione. Ma purtroppo questa vicenda si inserisce su un cliché che troppo spesso, qui a Messina, ci viene riproposto. Mentre chi decide, e decide lontano da qui, da decenni ha avviato una operazione di smantellamento di tutto l’apparato pubblico statale, in riva allo Stretto periodicamente ci risvegliamo dal torpore per richiedere una difesa dello status quo, dei posti di lavoro. Senza renderci conto che lo status quo è già ben peggiore di quanto ci rappresentino i nostri ricordi.

In tutto ciò l’angusto parterre politico locale si divide tra chi alza i toni, cercando di richiamare l’attenzione di un potente che mai risponderà, ma intanto si erge a paladino degli interessi della sua comunità, e chi invece mantiene toni bassi, implorando dal potente amico di turno un intervento in grado di scongiurare il definitivo sputtanamento, ma che finirà per rivelarsi l’ennesima toppa a colori. E non è un discorso di destra o sinistra, o questo o quel partito, perché è un cliché che a parti invertite si ripropone da anni.

La verità è che occorre un’operazione di svelamento. Non è tempo di mediazioni. Occorre la disponibilità, almeno a livello ipotetico, a ribaltare il tavolo.

E vengo alla riflessione che in questi giorni non ho sentito fare a nessuno. Mi sono morso la lingua più volte, pensando che, ai lavoratori che giustamente insorgono a difesa del proprio posto di lavoro, il mio intervento sarebbe potuto sembrare un affronto. Ma, ripensandoci, per difendere ciò che hai conquistato devi essere disponibile anche a metterlo a rischio, altrimenti ogni resistenza sarà inutile.

Da decenni il Gruppo Ferrovie ha avviato un progressivo smantellamento di tutta la rete del Meridione, del nodo di Messina e dello Stretto in particolare. Offre un servizio efficiente da Salerno in su (almeno la rete principale), appena accettabile da Salerno a Villa San Giovanni, pietoso dallo Stretto in giù. Ha ridotto in maniera drastica il numero di posti di lavoro a Messina. In Sicilia non investe sul trasporto merci, sull’intermodalità, sul completamento del raddoppio ferroviario (non parliamo di alta capacità/alta velocità perché non è proprio il caso), sulla capacità di rispondere al diritto alla mobilità e alle necessità di sviluppo del territorio. Occupa porzioni pregiatissime del territorio urbano, specie a Messina, e si permette anche di pretendere un indennizzo per consentire il transito della nuova Via del Mare nella dismessa Piccola Velocità. Finge di fare concorrenza nel trasporto commerciale sullo Stretto agli operatori privati, ma si tira indietro quando si tratta di garantire la continuità territoriale. Pretende tariffe elevate e spropositate rispetto agli standard di servizio e ai tempi di percorrenza. E potrei continuare a lungo.

Alla luce di tutto ciò credo che sia doveroso valutare l’ipotesi “zero”. Se il Gruppo Ferrovie non è in grado di garantire un programma di sviluppo concreto per realizzare gli obiettivi indicati dal professore Limosani, i Siciliani dovrebbero cominciare a valutare, da subito, di fare a meno delle FS. Cacciarle proprio, rispedirle al di là dello Stretto. Un gruppo che già oggi abusa della propria denominazione di Ferrovie dello Stato, e che con la commistione tra gestione della rete infrastrutturale e del servizio di trasporto impedisce di fatto qualsiasi possibilità di seria concorrenza.

Fare a meno del gruppo Ferrovie significherebbe sottrarre ad esso le risorse che oggi drena per fingere di garantire un servizio nazionale e la continuità territoriale, per investire invece su un sistema intermodale fatto di trasporto aereo, su gomma e via mare. Realizzare stazioni passeggeri d’interscambio, interporti, implementare le autolinee collegando porti e aeroporti. Significherebbe mettere a bando un servizio di traghettamento sullo Stretto in modo analogo a quanto avviene, ad esempio, alle isole Eolie, con risorse pubbliche destinate a garantire uno standard di servizio adeguato alle esigenze, e condizioni vantaggiose per i residenti. Comporterebbe ancora l’acquisizione al patrimonio della Regione, ai sensi dello Statuto speciale, di tutta le rete, le stazioni e gli immobili delle Ferrovie, oggi abbandonati ed abusati, perché siano reimmessi in modo virtuoso a servizio dello sviluppo locale. Tutto ciò potrebbe garantire, pretendendo dallo Stato e dalla Regione il mantenimento delle risorse che oggi drenano le FS, investimenti, un servizio più efficiente e un numero di posti di lavoro, a regime, certamente maggiore di quello che tra qualche anno manterrà ogni tentativo di preservare lo status quo.

Credo che sia arrivato il momento di cominciare ad alzare davvero la voce, superando quell’atteggiamento piagnone e accattone che ci porta ogni volta ad esultare per il mantenimento di uno status quo già inaccettabile e comunque insostenibile, ad accettare soluzioni capestro, a piegarci sempre di fronte al meschino ricatto occupazionale. Uno scatto d’orgoglio che dallo Stretto giunga a Palermo e dia un segnale a tutta Italia.

Gaetano Majolino

_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Vito.Antonio il Mer Feb 11, 2015 8:05 pm

Admin ha scritto:un contributo sul tema che mi ha fatto riflettere

Fonte: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


Sabato 14 febbraio si terrà la manifestazione pubblica “in difesa del trasporto sullo Stretto, dei treni, delle navi, dei posti di lavoro e della dignità dell’intera Sicilia”. Con la mobilitazione si chiede alle FS che la continuità territoriale dei trasporti tra Sicilia e Continente sia salvata; che la prevista soppressione dei treni da e per la Sicilia sia cancellata; che i posti di lavoro (100 unità) impiegati nel traghettamento dello Stretto e nelle ferrovie siano salvaguardati.

Da giorni, come peraltro ciclicamente avviene, si susseguono le prese di posizione su questa questione. Oggi si parla di riduzione del servizio di traghettamento e dei treni a lunga percorrenza, talvolta si parla di Metromare dello Stretto, e così via.  Accanto alla mobilitazione, guidata dai lavoratori che giustamente difendono il proprio posto di lavoro, si sono susseguite in questi giorni alcune riflessioni che, a mio avviso, hanno il merito di avere centrato taluni aspetti importanti della vicenda.

Così, ad esempio, il professore Michele Limosani ha il merito di avere elencato una serie di obiettivi precisi in termini di trasporto intermodale nell’area dello Stretto e a Messina, di continuità territoriale, di collegamenti tra la Sicilia e il resto d’Italia e tracciato un programma complessivo ed organico che risponde alle esigenze di mobilità e di sviluppo delle comunità messinese e dello Stretto. Un programma che, sono certo, sottoscriveremmo tutti immediatamente. Ma, allo stesso modo, il sindacalista Michele Barresi, correttamente, ha osservato come certi obiettivi individuati da Limosani possano essere allo stato solo semplici auspici, incompatibili con scelte di politica infrastrutturale che ormai da decenni hanno determinato una progressiva marginalizzazione delle ferrovie siciliane, per le quali di fatto non sono previsti investimenti alla rete infrastrutturale. E pone il tema di come il servizio sia oggi, a prescindere dai miglioramenti futuribili che necessiterebbero comunque di uno o due decenni. Altri ancora, come l’avvocato Gianfranco Scoglio, sottolineano che l’unica infrastruttura in grado di garantire uno stabile collegamento ferroviario della Sicilia con l’Europa sarebbe il Ponte sullo Stretto, e che, negarne la valenza, significa condannare la Sicilia all’isolamento commerciale e disconoscere l’importanza che la realizzazione dell’opera rivestirebbe per una reale integrazione sociale, culturale ed economica dell’Area dello Stretto. E anche qui, obiettare che senza Ponte potrebbe esserci un servizio ferroviario da e per la Sicilia con standard europei è davvero difficile. Da ultimo voglio citare il giornalista Fabio Mazzeo, che si stupisce del fatto che in tanti, troppi, abbiano una visione della continuità territoriale anacronistica, ancora legata alla visione di un treno che, alla Stazione Marittima di una città, in due ore si divide in pezzi, entra in una nave, traghetta in mare, arriva in un’altra stazione, si ricompone e riparte. Una visione certo affascinante e legata allo Stretto e all’identità messinese, ma che non ha riscontri da nessuna altra parte nel mondo.

Ciascuno di loro, a mio avviso, coglie un aspetto importante della questione. Ma purtroppo questa vicenda si inserisce su un cliché che troppo spesso, qui a Messina, ci viene riproposto. Mentre chi decide, e decide lontano da qui, da decenni ha avviato una operazione di smantellamento di tutto l’apparato pubblico statale, in riva allo Stretto periodicamente ci risvegliamo dal torpore per richiedere una difesa dello status quo, dei posti di lavoro. Senza renderci conto che lo status quo è già ben peggiore di quanto ci rappresentino i nostri ricordi.

In tutto ciò l’angusto parterre politico locale si divide tra chi alza i toni, cercando di richiamare l’attenzione di un potente che mai risponderà, ma intanto si erge a paladino degli interessi della sua comunità, e chi invece mantiene toni bassi, implorando dal potente amico di turno un intervento in grado di scongiurare il definitivo sputtanamento, ma che finirà per rivelarsi l’ennesima toppa a colori. E non è un discorso di destra o sinistra, o questo o quel partito, perché è un cliché che a parti invertite si ripropone da anni.

La verità è che occorre un’operazione di svelamento. Non è tempo di mediazioni. Occorre la disponibilità, almeno a livello ipotetico, a ribaltare il tavolo.

E vengo alla riflessione che in questi giorni non ho sentito fare a nessuno. Mi sono morso la lingua più volte, pensando che, ai lavoratori che giustamente insorgono a difesa del proprio posto di lavoro, il mio intervento sarebbe potuto sembrare un affronto. Ma, ripensandoci, per difendere ciò che hai conquistato devi essere disponibile anche a metterlo a rischio, altrimenti ogni resistenza sarà inutile.

Da decenni il Gruppo Ferrovie ha avviato un progressivo smantellamento di tutta la rete del Meridione, del nodo di Messina e dello Stretto in particolare. Offre un servizio efficiente da Salerno in su (almeno la rete principale), appena accettabile da Salerno a Villa San Giovanni, pietoso dallo Stretto in giù. Ha ridotto in maniera drastica il numero di posti di lavoro a Messina. In Sicilia non investe sul trasporto merci, sull’intermodalità, sul completamento del raddoppio ferroviario (non parliamo di alta capacità/alta velocità perché non è proprio il caso), sulla capacità di rispondere al diritto alla mobilità e alle necessità di sviluppo del territorio. Occupa porzioni pregiatissime del territorio urbano, specie a Messina, e si permette anche di pretendere un indennizzo per consentire il transito della nuova Via del Mare nella dismessa Piccola Velocità. Finge di fare concorrenza nel trasporto commerciale sullo Stretto agli operatori privati, ma si tira indietro quando si tratta di garantire la continuità territoriale. Pretende tariffe elevate e spropositate rispetto agli standard di servizio e ai tempi di percorrenza. E potrei continuare a lungo.

Alla luce di tutto ciò credo che sia doveroso valutare l’ipotesi “zero”. Se il Gruppo Ferrovie non è in grado di garantire un programma di sviluppo concreto per realizzare gli obiettivi indicati dal professore Limosani, i Siciliani dovrebbero cominciare a valutare, da subito, di fare a meno delle FS. Cacciarle proprio, rispedirle al di là dello Stretto. Un gruppo che già oggi abusa della propria denominazione di Ferrovie dello Stato, e che con la commistione tra gestione della rete infrastrutturale e del servizio di trasporto impedisce di fatto qualsiasi possibilità di seria concorrenza.

Fare a meno del gruppo Ferrovie significherebbe sottrarre ad esso le risorse che oggi drena per fingere di garantire un servizio nazionale e la continuità territoriale, per investire invece su un sistema intermodale fatto di trasporto aereo, su gomma e via mare. Realizzare stazioni passeggeri d’interscambio, interporti, implementare le autolinee collegando porti e aeroporti. Significherebbe mettere a bando un servizio di traghettamento sullo Stretto in modo analogo a quanto avviene, ad esempio, alle isole Eolie, con risorse pubbliche destinate a garantire uno standard di servizio adeguato alle esigenze, e condizioni vantaggiose per i residenti. Comporterebbe ancora l’acquisizione al patrimonio della Regione, ai sensi dello Statuto speciale, di tutta le rete, le stazioni e gli immobili delle Ferrovie, oggi abbandonati ed abusati, perché siano reimmessi in modo virtuoso a servizio dello sviluppo locale. Tutto ciò potrebbe garantire, pretendendo dallo Stato e dalla Regione il mantenimento delle risorse che oggi drenano le FS, investimenti, un servizio più efficiente e un numero di posti di lavoro, a regime, certamente maggiore di quello che tra qualche anno manterrà ogni tentativo di preservare lo status quo.

Credo che sia arrivato il momento di cominciare ad alzare davvero la voce, superando quell’atteggiamento piagnone e accattone che ci porta ogni volta ad esultare per il mantenimento di uno status quo già inaccettabile e comunque insostenibile, ad accettare soluzioni capestro, a piegarci sempre di fronte al meschino ricatto occupazionale. Uno scatto d’orgoglio che dallo Stretto giunga a Palermo e dia un segnale a tutta Italia.

 Gaetano Majolino
Si doveva fare da tempo, anzi dagli anni 90, costituendo una società, come la TRENORD, con partecipazione a maggioranza della regione, gestisce in esclusivo il trasporto ferroviario in Sicilia. Invece la gestione delle ferrovie sarebbe andata in mano ad una joint venture, sempre con una maggioranza della regione, non oltre il 51%, e il resto a FSI.

Vito.Antonio

Data d'iscrizione : 08.08.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Admin il Mer Feb 11, 2015 10:13 pm

oggi anche Striscia la Notizia si è interessata alla questione

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Gualtiero il Gio Feb 12, 2015 1:07 pm

Admin ha scritto:oggi anche Striscia la Notizia si è interessata alla questione

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

3 minuti e 30 di inesattezze Rolling Eyes (solo la questione del doppio binario è esatta ma che non c'entra nulla con quanto detto poi in seguito).
Comunque....ogni tanto è giusto parlarne.

_____________________________
Lc 24,1-12 : Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  freccia del sud il Gio Feb 12, 2015 1:54 pm

Ogni avvenimento è inquadrato modo diverso in funzione di chi osserva, nel nostro caso:

Il lavoratore rivendica il proprio lavoro;
L'appassionato rivendica la diminuzione della varietà di composizioni e di rotabili;
Il politico rivendica il diritto alla cosiddetta continuità;

Ma alla fine la vera voce, quella degli utenti, di chi il treno lo utilizza per necessità e non per scelta, chi la sta esprimendo, con quali competenze e a quale titolo.
A mio avviso in tutti questi anni è sempre mancata l'unica voce che ha realmente diritto a esprimersi,
Che poi sia un comitato dei pendolari o una commissione regionale sui trasporti o quant'altro non importa.
Si è sempre fatto il gioco di chi questi territori non gli considera e si arriva sempre con l'acqua alla gola quando le decisioni ci vengono calate dall'alto, non si riesce a fare una pianificazione degli interventi urgenti, non si riesce a intercettare fondi europei senza sprecarli, non si gioca mai alla pari nemmeno con chi alla fine viene chiamato a svolgere il servizio.
Qui il cambio dovrebbe essere radicale, sia in chi svolge il servizio ma soprattutto in chi commissiona il tutto e dovrebbe vigilare sulla bontà dello svolgimento dello stesso.
Da viaggiatore sono profondamente scoraggiato e amareggiato e quotidianamente mi rendo conto di come un voto espresso bovinamente e ignorantemente possa causare una assenza di peso nei momenti in cui invece andrebbe sbattuto il pugno.
avatar
freccia del sud

Data d'iscrizione : 10.01.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Gualtiero il Gio Feb 12, 2015 8:34 pm

La voce del popolo dovrebbe essere espressa dai vari comitati (totalmente apolitici, apartitici e "asindacalizzati"- si spera) che in questi anni sono sorti praticamente per ogni relazione siciliana. Ma purtroppo, anche il bravo Giosuè Malaponti (che considero ugualmente un battagliero) si sta facendo trainare e spingere in un grande minestrone confusionario perdendo un pò il filo del suo bel discorso che porta avanti da anni.
Lo dimostra subito nel servizio trasmesso da Striscia, inciampando alla prima domanda "velenosa" dell'ugualmente brava Petix.
Non finirò mai di dirlo che ogni questione deve essere trattata a compartimenti stagni!!! Basta macedonie, basta torri di babele infruttuose!
Non dimentichiamoci, inoltre, che fin quando ogni notizia, ogni problema, ogni discussione, ogni comunicato verrà sempre accompagnato da un nome, da un colore politico queste cose resteranno relegate solo a quella parte di persone che lo sostengono...
Condivido pienamente il tuo pensiero ben lontano da questa triste realtà.
Penso che, in fin dei conti, la gente strana forse siamo noi No

_____________________________
Lc 24,1-12 : Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Ferryboat il Ven Feb 13, 2015 10:02 am

Gualtiero ha scritto:La voce del popolo dovrebbe essere espressa dai vari comitati (totalmente apolitici, apartitici e "asindacalizzati"- si spera) che in questi anni sono sorti praticamente per ogni relazione siciliana. Ma purtroppo, anche il bravo Giosuè Malaponti (che considero ugualmente un battagliero) si sta facendo trainare e spingere in un grande minestrone confusionario perdendo un pò il filo del suo bel discorso che porta avanti da anni.
Lo dimostra subito nel servizio trasmesso da Striscia, inciampando alla prima domanda "velenosa" dell'ugualmente brava Petix.
Non finirò mai di dirlo che ogni questione deve essere trattata a compartimenti stagni!!! Basta macedonie, basta torri di babele infruttuose!
Non dimentichiamoci, inoltre, che fin quando ogni notizia, ogni problema, ogni discussione, ogni comunicato verrà sempre accompagnato da un nome, da un colore politico queste cose resteranno relegate solo a quella parte di persone che lo sostengono...
Condivido pienamente il tuo pensiero ben lontano da questa triste realtà.
Penso che, in fin dei conti, la gente strana forse siamo noi No  
Ben detto Gualtiero, anche se il filmato di Striscia accende i riflettori sul problema, non è certo stato spiegato al vero come stanno le cose. Si mette sempre la questione sullo scherzo, così tanto per dire e non va bene. 
Parlano di treni vetusti addirittura a gasolio (seconde te un minuetto D è vetusto?) che già i passeggeri devono scendere dal treno e prendere la nave a piedi quando ancora non lo è ecc...tutte cavolate. Voglio fare l'avvocato del diavolo per una volta Very Happy
avatar
Ferryboat
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 15.05.09

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Gualtiero il Ven Feb 13, 2015 12:53 pm

Ferryboat ha scritto:
Gualtiero ha scritto:La voce del popolo dovrebbe essere espressa dai vari comitati (totalmente apolitici, apartitici e "asindacalizzati"- si spera) che in questi anni sono sorti praticamente per ogni relazione siciliana. Ma purtroppo, anche il bravo Giosuè Malaponti (che considero ugualmente un battagliero) si sta facendo trainare e spingere in un grande minestrone confusionario perdendo un pò il filo del suo bel discorso che porta avanti da anni.
Lo dimostra subito nel servizio trasmesso da Striscia, inciampando alla prima domanda "velenosa" dell'ugualmente brava Petix.
Non finirò mai di dirlo che ogni questione deve essere trattata a compartimenti stagni!!! Basta macedonie, basta torri di babele infruttuose!
Non dimentichiamoci, inoltre, che fin quando ogni notizia, ogni problema, ogni discussione, ogni comunicato verrà sempre accompagnato da un nome, da un colore politico queste cose resteranno relegate solo a quella parte di persone che lo sostengono...
Condivido pienamente il tuo pensiero ben lontano da questa triste realtà.
Penso che, in fin dei conti, la gente strana forse siamo noi No  
Ben detto Gualtiero, anche se il filmato di Striscia accende i riflettori sul problema, non è certo stato spiegato al vero come stanno le cose. Si mette sempre la questione sullo scherzo, così tanto per dire e non va bene. 
Parlano di treni vetusti addirittura a gasolio (seconde te un minuetto D è vetusto?) che già i passeggeri devono scendere dal treno e prendere la nave a piedi quando ancora non lo è ecc...tutte cavolate. Voglio fare l'avvocato del diavolo per una volta Very Happy

Mah si, facciamo "buddellu" che tanto non si risolve nulla in questo modo.
Ora domani c'è la grande "abbuffata" messinese in piazza...quindi, di che ti preoccupi?? Verrà risolto tutto e da lunedì i Frecciarossa gireranno anche in Sicilia e rivedremo la Freccia del Sud (non il nostro amico del forum) Wink

_____________________________
Lc 24,1-12 : Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Gualtiero il Mar Feb 17, 2015 9:07 pm

Problema risolto cheers

FS Italiane e Regione Siciliana: nessuna riduzione offerta del trasporto ferroviario
Incontro oggi a Roma fra l’ad di FS Italiane, Michele Mario Elia, e l’assessore ai Trasporti della Regione, Giovanni Pizzo

Roma, 17 febbraio 2015

Nessuna riduzione nell’offerta di trasporto ferroviario da e per la Sicilia.

E’ quanto convenuto dall’amministratore delegato del Gruppo FS Italiane, Michele Mario Elia, e dall’assessore ai trasporti della Regione Siciliana, Giovanni Pizzo, durante l’incontro avvenuto oggi a Roma.

L’ad Elia e l’assessore Pizzo, giunto ieri nella Capitale in treno per discutere con i vertici di FS della questione dei collegamenti ferroviari con l’isola, hanno inoltre concordato di avviare ogni possibile azione di miglioramento per ridurre sensibilmente i tempi di viaggio delle tratte interne e dei treni a lunga percorrenza da e per la Sicilia.


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

_____________________________
Lc 24,1-12 : Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Admin il Mar Feb 17, 2015 10:22 pm

Gualtiero ha scritto:Problema risolto  cheers

FS Italiane e Regione Siciliana: nessuna riduzione offerta del trasporto ferroviario
Incontro oggi a Roma fra l’ad di FS Italiane, Michele Mario Elia, e l’assessore ai Trasporti della Regione, Giovanni Pizzo

Roma, 17 febbraio 2015

Nessuna riduzione nell’offerta di trasporto ferroviario da e per la Sicilia.

E’ quanto convenuto dall’amministratore delegato del Gruppo FS Italiane, Michele Mario Elia, e dall’assessore ai trasporti della Regione Siciliana, Giovanni Pizzo, durante l’incontro avvenuto oggi a Roma.

L’ad Elia e l’assessore Pizzo, giunto ieri nella Capitale in treno per discutere con i vertici di FS della questione dei collegamenti ferroviari con l’isola, hanno inoltre concordato di avviare ogni possibile azione di miglioramento per ridurre sensibilmente i tempi di viaggio delle tratte interne e dei treni a lunga percorrenza da e per la Sicilia.


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Allora possiamo anche domandarci: quale problema Question Question Question
Visto anche che già lo scorso 7 febbraio 2015 FS/RFI (vedi comunicato riportato nelle pagine precedenti) avevano bollato come infondate le notizie circolate.

A prescindere dalla battuta, va mantenuta l'attenzione.  Wink

Anzi, visto che sembra scongiurata la riduzione degli attuali servizi, potremmo continuare a confrontarci per elaborare idee su come migliorare gli attuali standards dei servizi stessi, ad esempio in termini di orari e tempi di percorrenza, di servizi a bordo dei treni e delle navi, di integrazione e modularità tariffaria.

Se ci impegneremo e collaboreremo numerosi (perchè noi siamo una pluralità democratica ), riusciremo senz'altro a proporre qualche buona idea  senza farla sponsorizzare da questo o dal quel partito/sindacato/pseudo-comitato, senza fare da inutile paravento al personaggio di turno che blatera slogan inconferenti davanti ad una telecamera e ad un microfono, senza striscioni e senza bandiere, senza rendersi inutile accessorio scenografico di un'effimera piece teatrale, ma rivolgendoci direttamente e seriamente ai qualificati interlocutori del gruppo FS ed agli amministratori locali con il nostro ormai consueto stile, con toni moderati, aperti al confronto costruttivo, privi di pregiudizi e preconcetti.

Una sola raccomandazione: niente ipotesi di fanta-ferrovia, niente idee stellari, ma piccole e concrete azioni di cd. impowerment e remediation, realizzabili in tempi certi ed a costi tollerabili.


Ultima modifica di Admin il Mar Feb 17, 2015 10:57 pm, modificato 3 volte

_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Gualtiero il Mar Feb 17, 2015 10:37 pm

Ovvio che il mio post era contorniato da quel pizzico di ironia quanto basta Smile Aspettiamo il prossimo cambio orario e poi si vedrà.

_____________________________
Lc 24,1-12 : Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Gualtiero il Mer Feb 18, 2015 8:17 am

Recepito il messaggio forte e chiaro. Very Happy

_____________________________
Lc 24,1-12 : Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Ferryboat il Mer Feb 18, 2015 9:55 am

Admin ha scritto:
Gualtiero ha scritto:Problema risolto  cheers

FS Italiane e Regione Siciliana: nessuna riduzione offerta del trasporto ferroviario
Incontro oggi a Roma fra l’ad di FS Italiane, Michele Mario Elia, e l’assessore ai Trasporti della Regione, Giovanni Pizzo

Roma, 17 febbraio 2015

Nessuna riduzione nell’offerta di trasporto ferroviario da e per la Sicilia.

E’ quanto convenuto dall’amministratore delegato del Gruppo FS Italiane, Michele Mario Elia, e dall’assessore ai trasporti della Regione Siciliana, Giovanni Pizzo, durante l’incontro avvenuto oggi a Roma.

L’ad Elia e l’assessore Pizzo, giunto ieri nella Capitale in treno per discutere con i vertici di FS della questione dei collegamenti ferroviari con l’isola, hanno inoltre concordato di avviare ogni possibile azione di miglioramento per ridurre sensibilmente i tempi di viaggio delle tratte interne e dei treni a lunga percorrenza da e per la Sicilia.


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Allora possiamo anche domandarci: quale problema Question Question Question
Visto anche che già lo scorso 7 febbraio 2015 FS/RFI (vedi comunicato riportato nelle pagine precedenti) avevano bollato come infondate le notizie circolate.

A prescindere dalla battuta, va mantenuta l'attenzione.  Wink

Anzi, visto che sembra scongiurata la riduzione degli attuali servizi, potremmo continuare a confrontarci per elaborare idee su come migliorare gli attuali standards dei servizi stessi, ad esempio in termini di orari e tempi di percorrenza, di servizi a bordo dei treni e delle navi, di integrazione e modularità tariffaria.

Se ci impegneremo e collaboreremo numerosi (perchè noi siamo una pluralità democratica ), riusciremo senz'altro a proporre qualche buona idea  senza farla sponsorizzare da questo o dal quel partito/sindacato/pseudo-comitato, senza fare da inutile paravento al personaggio di turno che blatera slogan inconferenti davanti ad una telecamera e ad un microfono, senza striscioni e senza bandiere, senza rendersi inutile accessorio scenografico di un'effimera piece teatrale, ma rivolgendoci direttamente e seriamente ai qualificati interlocutori del gruppo FS ed agli amministratori locali con il nostro ormai consueto stile, con toni moderati, aperti al confronto costruttivo, privi di pregiudizi e preconcetti.

Una sola raccomandazione: niente ipotesi di fanta-ferrovia, niente idee stellari, ma piccole e concrete azioni di cd. impowerment e remediation, realizzabili in tempi certi ed a costi tollerabili.

Parole sante!!
avatar
Ferryboat
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 15.05.09

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  freccia del sud il Mer Feb 18, 2015 11:04 pm

Etr 460 a 5 cinque casse, due antenne PA/SR, imbarco separato ( senza ricongiungimento prima dell'imbarco a messina ), nuova nave BIDIREZIONALE chiusa come la classe Villa, con il secondo ponte atto al carico di vetture (in barba alle attuali direttive), attuazione piano AV light oltre che su PA/CT anche su PA/ME e CT/SR con raddoppio del binario dove al momento manca.
Io chiederei intanto SOLO questo, da attuare il giorno seguente.
CHIEDO, ESIGO, VERIFICO, SANZIONO. Dovremmo alzare l'asticella!!!!!
avatar
freccia del sud

Data d'iscrizione : 10.01.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  freccia del sud il Mer Feb 18, 2015 11:06 pm

Forse non ho letto completamente i post precedenti sulla fantaferrovia ma è quello che penso sia necessario. Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil
avatar
freccia del sud

Data d'iscrizione : 10.01.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Gualtiero il Gio Feb 19, 2015 1:20 pm

Beh questi sono interventi a lungo termine che richiedono discussioni a parte. Bisogna capire prima di tutto quali sono le attuali difficoltà e se esse possano essere risolte in brevissimo tempo. Senza troppi fronzoli due sono i temi da affrontare adesso:

1- LA FIRMA DEL CONTRATTO DI SERVIZIO TRA REGIONE E TRENITALIA (spingendo ad incrementare l'attuale somma che non basta). Il CDS prevede puntualità, pulizia, servizi, orari cadenzati, maggiore offerta su quelle linee "secondarie" che vivono quotidianamente il rischio chiusura (Siracusa - Gela - Canicattì che ha un bacino d'utenza potenziale che supera il milione di unità, Catania - Caltagirone se non vogliono ripristinare la linea fino a Gela, Catania - Agrigento, Palermo - Trapani via Milo e via Castelvetrano) e dulcis in fundo treni nuovi!!!!!  
2- DISAGI DI ATTRAVERSAMENTO DELLO STRETTO. Mi sembra che il buon Rocco e altri abbiano più spesso evidenziamo delle carenze drammatiche dei servizi di primaria importanza. Ripristino delle tabelle luminose, percorsi indicati per raggiungere i mezzi veloci, scale mobili funzionanti, rampe per disabili, stewart d'accompagnamento ben informati, biglietterie con possibilità di acquistare titoli di viaggio con lo smartphone (soprattutto per chi arriva la sera tardi e si ritrova sulla "luna"), ripristino d'imbarco passeggeri anche sulle navi RFI (in mancanza di coincidenza o di ritardi dovuti al maltempo etc.).

Poi si, al volo, per quanto riguarda il famoso progetto di velocizzazione, possiamo dire che si, esso comprende anche il raddoppio della direttrice ionica (si parla, infatti, di PA-CT-ME) ma attualmente i soldi stanziati coprono solo una minima parte. E' vero che i nostri bravi e valorosi politici isolani invece di applaudire a queste forme di pubblicità elettorale avrebbero potuto opporsi seriamente e pretendere, come hai ben detto, il completamento anche della direttrice tirrenica, proprio per evitare di avere tre linee incomplete e dovrebbero costantemente battere i pugni per completare quelli che sono già i lavori in corso (passante di Catania che viaggia a ritmi da terzo mondo, la velocizzazione della Palermo - Agrigento con lavori che si muovono a singhiozzo e idem per il raddoppio tra Lascari/Campofelice e Ogliastrillo con ditte che falliscono, poi rispuntano, poi falliscono e via dicendo).  
Ancora appoggio l'idea di una task force totalmente apolitica, apartitica e asindacale, scelta tra persone esperte, che monitori costantemente l'andamento dei punti su detti. Invece mi ritrovo con V.G. eletto dal Ministro Lupi come portavoce dei trasporti siciliani No No No

Per i treni "universali", LP e quant'altro rimando più avanti.

_____________________________
Lc 24,1-12 : Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  zancle il Dom Feb 22, 2015 11:13 am

Pur essendo messinese, ormai, come quasi tutti sanno, vivo da 6 anni a Prato e pertanto non posso fare a meno di postare anche notizie "toscane". La settimana scorsa, sul quotidiano "La Nazione" nella sezione locale ho visto la pubblicità di nuovi treni acquistati dalla regione; sono i nuovi Vivalto, i Jazz ed i Swing (questi ultimi due sembrano parenti del Minuetto). Appena avrò foto le posterò. Ma mi chiedo il materiale vecchio lo manderanno a fare servizio al sud (non necessariamente la Sicilia) ancora per qualche anno Question

_____________________________
Messina: Porta della Sicilia
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
zancle
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 04.05.09

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Vito.Antonio il Dom Feb 22, 2015 3:51 pm

freccia del sud ha scritto:Etr 460 a 5 cinque casse, due antenne PA/SR, imbarco separato ( senza ricongiungimento prima dell'imbarco a messina ), nuova nave BIDIREZIONALE chiusa come la classe Villa, con il secondo ponte atto al carico di vetture (in barba alle attuali direttive), attuazione piano AV light oltre che su PA/CT anche su PA/ME e CT/SR con raddoppio del binario dove al momento manca.
Io chiederei intanto SOLO questo, da attuare il giorno seguente.
CHIEDO, ESIGO, VERIFICO, SANZIONO. Dovremmo alzare l'asticella!!!!!
Sono d'accordo

Vito.Antonio

Data d'iscrizione : 08.08.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Admin il Dom Feb 22, 2015 3:53 pm

freccia del sud ha scritto:Forse non ho letto completamente i post precedenti sulla fantaferrovia ma è quello che penso sia necessario. Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil
appunto Rolling Eyes

_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  freccia del sud il Dom Feb 22, 2015 4:46 pm

Admin ha scritto:
freccia del sud ha scritto:Forse non ho letto completamente i post precedenti sulla fantaferrovia ma è quello che penso sia necessario. Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil
appunto Rolling Eyes
Noto con piacere che sei d'accordo con me su cosa fare.
lol! lol! lol!
Viva la fantaferrovia geek geek
avatar
freccia del sud

Data d'iscrizione : 10.01.11

Tornare in alto Andare in basso

Possibili lavori sulla rete ferroviaria Siciliana

Messaggio  Vito.Antonio il Gio Feb 26, 2015 11:12 am

Martedì, nei pressi della Stazione Centrale, sono presenti sedici carri merci   in cui c'erano rotaie pronte all'uso, forse saranno destinate a Palermo, esattamente a Fiumetorto, oppure ad Agrigento o Comiso.

Vito.Antonio

Data d'iscrizione : 08.08.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Admin il Sab Feb 28, 2015 2:23 pm

segnalo:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

ed attendo le vostre considerazioni

_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  zancle il Sab Feb 28, 2015 3:04 pm

Inviterei tutti i politici a comprare un biglietto ferroviario per la Sicilia (senza usare quindi i privileggi di cui godono) il 15 dicembre per il 23 dicembre e fare il viaggio con un trolley, una valigia ed uno zaino. Vediamo se viaggiano con più confort


Ultima modifica di zancle il Sab Feb 28, 2015 3:12 pm, modificato 1 volta

_____________________________
Messina: Porta della Sicilia
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
zancle
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 04.05.09

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Admin il Sab Feb 28, 2015 3:11 pm

Trenitalia ha messo in vendita i biglietti per oltre la metà dei treni a percorrenza nazionale e internazionale dell’orario estivo in vigore dal prossimo 14 giugno 2015 (vedi [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ).

La tranche posta in vendita oggi comprende 240 treni: 142 Frecce, 21 Intercity, 16 Intercity Notte e 61 collegamenti da e per Svizzera, Francia, Austria e Germania, ma se provo a prenotare un treno da Roma Termini a Messina (o altra destinazione siciliana) la risposta è la seguente:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Ne consegue che, contrariamente a quanto affermato dall'azienda, chi vorrà viaggiare da e verso la nostra Isola per il momento NON potrà programmare per tempo gli spostamenti di lavoro, NON potrà programmare le vacanze estive nonché eventuali visite a Expo Milano 2015, in programma fino al 30 ottobre, NON potrà cogliere la soluzione più adatta alle proprie esigenze perché NON AVRA' a disposizione NESSUN Treno e NESSUNA gamma di prezzi e livelli di servizio tra cui scegliere.

Trenitalia promette che i restanti treni che andranno a comporre la programmazione estiva saranno inseriti nei sistemi di consultazione e vendita nelle prossime settimane. E spero che la locuzione "prossime settimane" non voglia in realtà dire "a babbo morto".

L'amara conclusione a cui giungo è che Svizzera, Francia, Austria e Germania per la nostra principale impresa di trasporto ferroviario vengono prima della Sicilia.

A voi la parola.


Ultima modifica di Admin il Sab Feb 28, 2015 3:27 pm, modificato 1 volta

_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  zancle il Sab Feb 28, 2015 3:19 pm

Oltre 10 anni fa, quando frequentavo un altro forum, scrissi che per TI, la linea è Na-Ro-Fi-Bo-Mi con la variante Bo-Ve, tutte le altre linee sono opzionali e piano piano saranno tagliate

_____________________________
Messina: Porta della Sicilia
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
zancle
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 04.05.09

http://www.a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  classe47 il Sab Feb 28, 2015 3:21 pm

Admin ha scritto:segnalo:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

ed attendo le vostre considerazioni

Trovo che le interrogazioni parlamentari siano dei riti inutili che vengono celebrati nel nostro sistema rappresentativo.
Le "celebrazioni" hanno sempre lo stesso andamento senza efficaci ripercussioni sui temi trattati.
Credo che tali interrogazioni non diano alcun contributo a cambiare decisioni già prese.
avatar
classe47
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 08.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Admin il Sab Feb 28, 2015 3:58 pm

ripropongo questo video dell'ottimo Gualtiero, mai come oggi così d'attualità


_____________________________
Roberto

Copiare e/o imitare l'AFS non è difficile: è semplicemente inutile [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Parcere subiectis et debellare superbos
avatar
Admin
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 03.05.09

http://a-f-s.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Gualtiero il Sab Feb 28, 2015 7:51 pm

Non è la prima volta che alcuni treni non vengono caricati immediatamente insieme agli altri. Ovvio che ci sono priorità (traffico a mercato, traffico internazionale e via dicendo) Non sono stati caricati, ad esempio, nemmeno gli intercity da/per Trieste Centrale da Roma Termini o per Reggio Calabria. Spero solo sia solo ritardo e non altro pale pale

Grazie per la condivisione, Roberto, ma quel video andrebbe cancellato....

_____________________________
Lc 24,1-12 : Perché cercate tra i morti colui che è vivo?
avatar
Gualtiero
SOCIO AFS
SOCIO AFS

Data d'iscrizione : 09.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Notizie varie d'interesse generale

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum